Il personaggio della settimana: Mauro Icardi

103 gol in Serie A, Mauro Icardi, professione goleador

di Mino Deiaco
Mino Deiaco
(60 articoli pubblicati)
UC Sampdoria v FC Internazionale - Serie

Di lui il tecnico della Primavera della Samp dell’epoca, Luciano Bruni, ha detto: “Nei giorni successivi al suo arrivo mi chiedevo in continuazione: perché il Barcellona ha scartato uno così bravo, avrà problemi caratteriali? Invece no. Era ed è un ragazzo splendido. Educato, sempre disponibile, propenso al lavoro. Davvero una grande persona, forte anche caratterialmente. Nonostante tutto, però, è molto umile. In un torneo a Valencia segnò di testa in seguito ad un movimento che gli avevo indicato dalla panchina. Una rete importante, tra l’altro. E anziché festeggiare, venne da me e mi disse: sei un grande, è tutto merito tuo".

Partiamo da questo racconto per descrivere il nostro personaggio della settimana: Mauro Icardi. Non è Icardi che va dal gol, è il gol che va da Icardi. Icardi è differente, è fatto di un'altra pasta, si capisce subito. Dentro l'area di rigore riesce a capire, anche se è di spalle, dove ha la porta, qual è il punto debole del portiere. Le statistiche della sua prima parte di carriera sono pazzeschi: ogni due tiri un gol. Impressionante! Feroce e letale, un cecchino del gol. A qualcuno fa storcere un po' il naso, per tutto il gossip che circonda la sua famiglia, altri non apprezzano le sue doti tattiche, ma ad Icardi non si può chiedere qualcosa che non ha.

Lui è nato per fare gol, uno, due, tre, quattro gol, anzi 103 gol in seria A all'età di 25 anni. Quindi tanto di cappello per questo bomber implacabile, che non metterà mai a tacere gli esteti del calcio (me compreso), ma intanto continua a segnare, e se nei prossimi anni la sua squadra metterà in bacheca qualche trofeo, la sua consacrazione sarà definitiva. A quel punto anche i suoi detrattori dovranno farsene una ragione. Per ora ci diamo appuntamento alla prossima giornata: Icardi rifarà gol o darà fiato di nuovo ai suoi critici? La sentenza la darà l'unico giudice imparziale del calcio: il campo.

Fonte: l'autore Mino Deiaco

DI' LA TUA

1
1 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ilcalcio24ore - 2 anni

    Vero. Fare 4 goal è da personaggio della settimana. Bellissimo articolo.

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.