Higuain o Icardi: un condottiero argentino per vincere il derby

La stracittadina di domenica si presenta molto equilibrata, chi tra i due argentini condurrà alla vittoria la propria squadra?

di Giuseppe Di girolamo
Giuseppe Di girolamo
(120 articoli pubblicati)
FC Internazionale v AC Milan - Serie A

Quando dici derby, se non si sta parlando di ippica, sai che si sta parlando di Milan-Inter. Sì perché per le altre stracittadine del nostro campionato, l'aggettivo derby viene seguito dalla città in cui si gioca: derby di Torino, di Genova, di Roma. Invece quando si parla semplicemente di derby, è implicito che si stia parlando di quello di Milano. Questo gli conferisce prestigio, lo colloca nell'aristocrazia delle sfide fratricide, è come un marchio di fabbrica.

Nonostante negli ultimi anni molto spesso non sia stato possibile assistere a spettacoli degni del lignaggio delle due squadre, resta una sfida molto sentita e attesa. 

E' sempre difficile avventurarsi in pronostici, il vecchio e adagio che "il derby è una partita a parte", è tanto scontato quanto vero: da sempre è una partita che  sfugge alla logica del campo, di quelli che dovrebbero essere i contrapposti rapporti di forza, almeno sulla carta. Anche i pronostici formulati seguendo il semplice andamento del campionato, viene quasi sempre smentito. Questo perché in effetti si può considerare la finale del trofeo "Campione di Milano", e come tutte le finali prevedono che ci sia sì una favorita secondo le previsioni, ma come tutte le partite senza appello alla fine la possibilità di vincere è 50% ciascuno.

Nello specifico, la partita di domenica si presenta equilibratissima analizzando tutti gli elementi di cui siamo in possesso, a questo punto della stagione: entrambe hanno avuto in inizio di campionato incerto, entrambe hanno mostrato deficit in alcuni reparti del campo, entrambe sembrano aver ora imboccato un trend positivo. L'Inter ha quattro punti più del Milan, ma i rossoneri hanno una partita in meno, quindi in linea teorica anche la posizione in classifica è pressoché la stessa. Per quando riguarda l'aspetto tattico, tutti e due gli allenatori sono ancora alla ricerca dell'assetto ideale, ma soprattutto il tecnico dei rossoneri Gattuso, è al lavoro per evolvere la disposizione in campo dei suoi, che potrebbe non essere più il 4-3-3 in futuro.

Cosa possiamo dire per cercare di capire che verso potrebbe prendere questo derby? L'inter gioca in casa, anche se il terreno di gioco è quello abituale per tutte e due le compagini, a livello psicologico è vero che il Milan giocherà in trasferta: la spinta del pubblico conta, quando 80.000 persone ti fiatano sul collo. Guardando l'andamento dei derby giocati in trasferta per il Milan, negli ultimi anni il trend è negativo, ma anche questo può voler dire tutto e niente: potrebbe essere la conferma di una partita difficile per i rossoneri, ma anche che per la legge dei grandi numeri questo ruolino potrebbe essere interrotto. Lo stato fisico e psicologico non sembrano evidenziare grosse differenze, anche se bisogna verificare la condizione dei giocatori che rientreranno dalle rispettive nazionali. Cosa potrebbe fare realmente la differenza quindi? Il calcio è un gioco semplice, vince che infila più palloni nella rete avversaria, chi se non gli attaccanti delle rispettive squadre possono far cadere l'estremo equilibrio che sulla carta si palesa in questa vigilia?

Proprio perché il calcio è un gioco semplice, la soluzione al quesito pronostico non può essere che semplice, perfino scontato: molto probabilmente saranno Higuain o Icardi, a far pendere l'ago della bilancia da una parte o dell'altra. Chi dei due vivrà una domenica da re, porterà la propria squadra alla vittoria.

Fonte: l'autore Giuseppe Di girolamo

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.