Non esalta, ma vince: l’Udinese in casa del Genoa ritrova i tre punti

I friulani, reduci da due pareggi e una sconfitta, si impongono 1-0 sui rossoblu grazie al gol di Behrami: non segnava in Serie A da dieci anni. Espulso Samir

di Massimo Pighin
Massimo Pighin
(266 articoli pubblicati)
Valon Behrami

Un gol atteso dieci anni, che vale tre punti. Behrami non segnava in Serie A dal 2007: lo svizzero ritrova la via della rete a Marassi, firmando l'1-0  che regala all'Udinese il successo contro il Genoa. Vittoria forse non del tutto meritata, quella dei friulani, ma assolutamente preziosa, dopo tre partite senza i tre punti (due pareggi e una sconfitta) e anche perché la squadra di Oddo ha dovuto giocare i 20 minuti finali in inferiorità numerica a causa dell'espulsione di Samir.

I rossoblu, dal canto loro, hanno confermato una sterilità offensiva che si partita dopo partita si fa sempre più preoccupante partita: quello del Genoa è il terzo peggior attacco del campionato. Anche con l'uomo in più - e nonostante un ultra offensivo 4-2-4 - il Genoa non è riuscito a segnare, costruendo appena un'occasione, anche se di dimensioni macroscopiche. 

I due allenatori optano per l'identico modulo, il 3-5-2. Ballardini presenta un undici titolare con Perin tra i pali, Izzo, Spolli e Zukanovic in difesa, Biraschi a destra, Migliore a sinistra, Omeonga, Veloso e Bertolacci in mezzo, Pandev e Lapadula di punta. Oddo risponde con Bizzarri in porta, Nuytinck Danilo e Samir a comporre il pacchetto arretrato, Larsen (destra) e Pezzella (sinistra) sulle corsie, Fofana, Behrami e Jankto a centrocampo, De Paul e Lasagna in attacco. 

Dopo meno di 2 minuti il Genoa ha una grande chance per passare, ma Bizzarri è bravissimo sulla conclusione ravvicinata di destro di Lapadula. Passato lo spavento iniziale, l'Udinese si organizza e sembra poter prendere il predominio del centrocampo, ma i bianconeri peccano nella rifinitura e, di conseguenza, non riescono mai a rendersi realmente pericolosi dalle parti di Perin. Di contro, gli uomini di Ballardini riemergono alla distanza e nel finale di tempo vanno nuovamente vicini al vantaggio con Spolli.

In avvio di ripresa i ritmi sono blandi, poi la fiammata che decide il match. L'Udinese manovra in fase offensiva, la difesa rossoblu riesce a liberare, ma la palla arriva a Behrami che calcia di controbalzo di sinistro: Perin probabilmente non vede partire la sfera, che s'insacca alle sue spalle. Poco dopo il 20' Samir si fa cacciare per una brutta entrata su Pandev, ma nemmeno con l'uomo il più il Genoa trova la via del gol: nel finale l'occasione più ghiotta per l'1-1, ma la difesa friulana si salva. Non esalta, ma vince: l'Udinese può essere comunque soddisfatta

Fonte: l'autore Massimo Pighin

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.