Diego Laxalt a tutto gas: motori e fotografia per un DNA vincente

Il talento del Grifone sta facendo registrare performance esaltanti sul campo. Ma anche fuori dal rettangolo di gioco vince e convince...

di Daniele Bartocci
Daniele Bartocci
(237 articoli pubblicati)
Diego Laxalt col fashion influencer Tizi

Fotografia e auto d'epoca per esplodere sulla fascia. Determinazione, grinta e cattiveria agonistica fanno di Diego Laxalt uno degli esterni sinistri probabilmente più forti in tutta Europa. La velocità, l’adattabilità e la resistenza fisica sono alcune delle armi vincenti del suo repertorio. Diego Sebastián Laxalt Suárez non ha bisogno di presentazioni. E’ lui l’anima del Grifone, è lui il cuore pulsante della fascia sinistra, è lui la spina nel fianco dei Ballardini Boys. Nato a Montevideo il 7 febbraio 1993, il centrocampista della nazionale uruguayana, compagno di Cavani e Suarez, sta facendo registrare performance esaltanti sulla corsia genoana. A pensare che quando fu portato in Italia dall’Inter, che lo pescò nel Defensor, le premesse non erano state così buone: non aveva infatti mai indossato la divisa nerazzurra, girovagando in varie piazze d’Italia quali Bologna ed Empoli. Questo per dire che invece bisogna crederci sempre, senza piangere sul latte versato. Laxalt sa dare l'esempio, è uno degli esterni sinistri più forti non solo a livello nazionale ma, secondo l’opinione di numerosi esperti del settore, anche nel contesto europeo.

La prossima estate, dopo un mondiale tutto da vivere, probabilmente si sentirà parlare molto di "Mister treccine", contattato in passato da tanti club italiani e non. D’altronde Diego sembra ormai pronto per palcoscenici prestigiosi, lo sa bene Gian Piero Gasperini, colui che ha scommesso sulla forza e le capacità di Diego. Insomma, un autentico fuoriclasse in campo e fuori. Tra i suoi idoli ci sono Recoba e Messi, senza tralasciare il suo connazionale Cebolla Rodriguez (Parma). Ma probabilmente il suo vero idolo è papà Gustavo. Un sapiente meccanico che gli ha trasmesso la passione per i motori e le auto d’epoca. 

Non sarà un caso che Laxalt è un autentico motore, instancabile e implacabile sulla corsia. Non soltanto motori ma anche la fotografia, un hobby che gli consente ogni tanto di staccare la spina e di recuperare le fatiche della domenica. Chi lo conosce bene parla di un Diego Laxalt fuoriclasse anche nello scattare foto. “Diego è un grandissimo non soltanto come calciatore – lo definisce così il fashion influencer torinese Tiziano Bruno, cittadino di Alassio – E’ un professionista e un perfezionista anche della fotografia. A tratti diventa devastante nello scatto e raccolta di immagini, proprio come in campo, su quella corsia sinistra dove sa fare il bello e il cattivo tempo, lasciando sul posto i difensori avversari. Insomma, ce ne fossero di persone e calciatori così”.  

Fonte: l'autore Daniele Bartocci

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.