Copying Beethoven: inaugurazioni deserte

Pontefici incapaci incontrare uccelli sennon del malaugurio

di Roberto Aceti
Roberto Aceti
(13 articoli pubblicati)

 

L'Eco di Bergamo rimbomba i nove incendi dolosi, nella Zingonia di Gagliardini, fra "la faida dei roghi" e lo spaccio, tutto un depistaggio per nascondere che "non si farà la tensostruttura!". A Genova cosa successe sorprende, come la velocità nell' apparire dal nulla il progetto di un nuovo ponte, anche se la fretta è cattiva consigliera.

Nella presentazione l' AD di Autostrade -un negozio importante di appalti- fa cadere il plastico del ponte, che vuole prentendere sostituire il Morandi che per un bel po' di tempo è durato. Le continue opere stradali, cantieri, scavi, sicuramente hanno parte di responsabilità nel crollo della struttura, considerate le modifiche per agilizzare il traffico.

Non ci inganniamo! Siamo in crisi da anni! E nel mondo edile dopo il crollo del mercato immobiliario le cose sono peggiorate! Oltretutto da sempre esistono interessi! Ed esistono alla mano di tutti pubblicati in internet piani ONU che prevedono la ricostruzione di alcuni ponti che permettano il traffico delle loro forze militari e armi pesanti. Vedere sotto la voce Agenda 21 ONU.

Tornando agli "uccelli di rovo" ardenti, e agli spaghetti western dei pusher italo-dipendenti, alcuni proprietari resistono con scritte " Zingonia resiste!" Ma altri luoghi sono circondati da "puscher-sentinelle"

Ovvero! ci sono interessi in gioco dove si prevedono unicamente costruzioni di centri commerciali, e anche se ci fossero dati più concreti -che al momento non vengono rivalti- le Forze dell' Ordine sicuramente li terrebbero sotto controllo. Per questo per adesso l'articolo  "pusher in zona" dovrebbe essere lo spauracchio per far fare le valige agli ultimi mohicani.

In realtà da anni le 600 famiglie che vivevano in zona -sopratutto stranieri- sono stati gentilmente accompagnate dai piani urbanistici con un biglietto che in realtà si è dimostrato "senza ritorno" o di sola andata.

Il sindaco di Verdellino in un progetto stile "Mesa-Vista" chiarisce "meglio evitare progetti mirati ai soli stranieri per evitare ghettizzarli ulteriormente"...appena dopo proporre più poliziotti tra i residenti "per evitare l'esodo del degrado"....siccome fu immobile "funzionò a Prato...in gergo si chiama mix abitativo". È vero che all'inizio si volessero costruire "aree di videosorveglianza" ma poi si è preferito immaginare destinarlo a un'attività di insediamento sociale; mentre i costruttori aspettano che si aprano i cantieri chiaro!

Fra le famiglie che vogliono resistere nelle loro case, proposte di nuovi luoghi per vivere che senza ombra di dubbio non sono così invitanti come vogliono apparire, pusher in zona, ci chiediamo chi abbia interesse in accendere fuochi?!!!

In ogni caso, qualsiasi sia la vostra risposta, esistono incendi dolosi dove precisamente le Forze dell'Ordine sono presenti, esistono interessi e per tanto conflitti di interessi, e esiste un piano della ONU chiamato Agenda 21, che prevede la rinnovare elementi di molte città.

Pochi giorni fa ricordammo l'11S e subitamente si sono sparsi video che alludevano a determinati piani di smantellamento già montati nella struttura delle torri, nel video appariva pure Dario Fo narratore.

Ma quello che uno non si aspetta è che nell'inaugurazione il modellino o plastico crolla, e non si prendano con la dovuta serietà ma alla leggera una questione vitale del genere! Determinata immagine che al bene dell'Italia non fa! quella di permettere che davanti le telecamere e presenze importanti di lingua straniera che oggettivamente esclamano nel video "Oh my God"! non vengono smorzate dalle posteriori affermazioni " cerchiamo di non cominciare così!" infatti è proprio così che si è inziato: con il piede sbagliato! Da parte nostra servirebbe un Beethoven che faccia a pezzi progetti del genere! Non siamo superstiziosi ma il buongiorno si vede dal mattino! Come il sottomarino sovietico di Harrison Ford quando la bottiglia non si rompe! K*19 The Widowmaker! e poi chi vuole dissimula le risate.

The Prince Of Wales And Duchess Of Cornw
La fonte dell'articolo è l'autore Roberto Aceti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.