Spal-Fiorentina 1-4. E adesso la Viola sogna l’Europa

Vittoria importantissima per gli uomini di Pioli per poter sognare l'Europa.

di Elena Maida
Elena Maida
(122 articoli pubblicati)
SPAL v ACF Fiorentina - Serie A

Ore 12: 30, Stadio Mazza, Ferrara. Siamo di fronte a due situazioni importanti: la Spal deve allontanarsi dalle zone basse, la Fiorentina deve inseguire il sogno Europa e dopo il passo falso dell'Atalanta, la squadra di Pioli può avvicinarsi. 

Squadra di casa che mette tra i pali Viviano; difesa con Bonifazi, Cionek, Felipe, Fares; centrocampo con Lazzari, Valdifiori, Valoti, Kurtic; attacco formato dalla coppia Antenucci-Petagna. Viola con in porta Lafont; difesa a quattro con Biraghi, Vitor Hugo, Ceccherini e Milenkovic; centrocampo formato da Veretout, Fernandes e Benassi; attacco formato da Gerson, Muriel e Chiesa. 

La squadra ospite parte subito con il piede sull'acceleratore, cercando di trovare la via del gol. La già difficile situazione della Spal si aggrava con l'infortunio di Lazzari al 10' che porta Semplici ad effettuare il primo cambio e un conseguente cambio di modulo. A sostituire Lazzari è Murgia. Dopo i primi minuti di assedio viola, la Spal riesce a sviluppare una manovra. La prima occasione pericolosa della Viola avviene al 33' con Muriel che colpisce la traversa. Al 36' arriva il vantaggio, quasi inaspettato, della Spal con Petagna: Valdifiori calcia al limite ma Lafont respinge e Petagna si ritrova la palla sui piedi. I padroni di casa cercano di mantenere il vantaggio, ma al 44' arriva il pareggio di Fernandes: Biraghi appoggia all'indietro per Fernandes, il quale calcia di sinistro. Il primo tempo si conclude sul 1-1. 

Secondo tempo. Doppia sostituzione all'inizio della ripresa. Nella Fiorentina, esce Ceccherini ed entra Laurini; nella Spal, esce Valdifiori ed entra Schiattarella. Buon inizio da parte della Viola che cerca di non lasciare spazi alla formazione estense. Momento di tranquillità in campo: le due formazioni non creano grandi occasioni da gol, ma è la Fiorentina a creare maggiormente. Al 27' Pioli opta per un'altra sostituzione: esce Benassi ed entra Simeone. Al 29' Valoti trova il gol del vantaggio, ma viene annullato a causa di un precedente contatto tra Felipe e Chiesa (ravvisato dall'arbitro Pairetto grazie al Var) nell'area di rigore della Spal e viene assegnato il calcio di rigore per gli ospiti: ci pensa Veretout a realizzarlo portando la Fiorentina in vantaggio. Dopo pochi minuti, Simeone ritrova la via del gol portando la propria squadra sul 3-1. Al 37' arriva l'ultima sostituzione di casa Fiorentina: esce Fernandes ed entra Dabo. Anche Semplici opta per una sostituzione: esce Felipe ed entra Floccari. Al 43' arriva il poker della Fiorentina: Gerson ruba la palla a Valoti e avanza verso Viviano che non riesce a bloccare il tiro.  Finisce 1-4 la partita tra Spal e Fiorentina. Ora la Viola può continuare la sua corsa verso l'Europa.  

Fonte: l'autore Elena Maida

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.