Il tris della Fiorentina abbatte il primo Sassuolo di Iachini

Simeone, Veretout e Chiesa spingono la Fiorentina al 7° posto in classifica

di Niccol Landi
Niccol Landi
(14 articoli pubblicati)
ACF Fiorentina v US Sassuolo - Serie A

Cosa si intende per squadra? Un gruppo di persone che praticano uno sport con un obiettivo comune, che nel caso del calcio si tratta di mettere la palla in rete una volta in più degli avversari. Un incipit forse troppo retorico per parlare del match tra Fiorentina e Sassuolo, andato in scena oggi all'Artemio Franchi. Ma uscendo dallo stadio e ascoltando anche quelli che erano i commenti dei tifosi viola per le strade, questa domanda ha iniziato a ronzarmi per la testa.

La Fiorentina targata Pioli non è una squadra, ancora. Sta lavorando per diventarlo e con i giocatori a disposizione non può che impiegare del tempo per amalgamare il tutto. Il Sassuolo lo è stata, ma sembra ormai aver perso la retta via. A nulla è servito (almeno per ora) il cambio di allenatore con l'esperto Beppe Iachini, sempre di berretto munito, a dirigere le operazioni. Il suo 3-4-3 sulla carta spavaldo si è trasformato in un'arma a doppio taglio contro il tridente viola Simeone-Thereau-Chiesa. 

La partita è, di fatto, durata appena 32 minuti. Lo stacco aereo del Cholito Simeone consegnava il punto del 1-0 alla Fiorentina troncando la gambe ad un Sassuolo troppo attendista e rinunciatario. Prima del gol, gli emiliani si erano resi pericolosi solo un velleitario pallonetto dai 30 metri di Matri e con un'occasione per Politano a seguito di un errore di Pezzella in impostazione: il connubio Sportiello-palo e l'errore seguente del "Mitra" mantenevano il risultato a reti bianche.

Dopo il vantaggio, la Fiorentina ha trovato vita facile per esprimere il proprio gioco fatto di tocchi rapidi e stretti. Ma è da un contropiede che viene il gol del 2-0 tutto transalpino: palla crossata in mezzo da Thereau e Veretout all'altezza del secondo palo, appoggia facilmente in rete. Nemmeno l'intervallo riesce a compattare il Sassuolo, che abbozza una scossa solo nei primissimi minuti della ripresa. Superato il primo ostacolo, la Fiorentina ha di fatto giocato sul velluto, finalizzando i tanti attacchi al minuto 71' con  il tocco preciso di Federico Chiesa, lanciato a tu per tu contro Consigli. 

Da lì in poi le squadre hanno solo atteso il triplice fischio dell'arbitro Banti per guadagnare gli spogliatoi. Il Sassuolo rientra a casa con uno 0 in classifica che pesa di più ripensando a quanto poco espresso sul terreno di gioco. La Fiorentina esce da questa sfida con un vittoria dopo 4 turni e un mattoncino ulteriore nel suo processo di crescita. I giocatori iniziano finalmente a conoscersi tra di sé: il prossimo passo sarà quello di ri-conoscersi come squadra.

FIORENTINA - SASSUOLO 3-0

Fiorentina: Sportiello, Laurini (75' Vitor Hugo), Astori, Pezzella, Biraghi, Badelj, Veretout, Benassi, Chiesa, Thereau (75' Babacar), Simeone (86' Saponara)

Sassuolo: Consigli, Goldaniga, Cannavaro, Acerbi, Gazzola (65' Lirola), Peluso, Missiroli, Magnanelli, Berardi (62' Falcinelli), Matri, Politano (79' Ragusa)

MARCATORI: 32' Simeone, 43' Veretout, 71' Chiesa

ACF Fiorentina v US Sassuolo - Serie A
Fonte: l'autore Niccol Landi

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.