Ancora un colpo da tre punti di Insigne e il Napoli passa sul finale

La squadra di Ancelotti soffre nel primo tempo ma emerge alla distanza, trovando il gol vincente con il suo numero 24. Segni positivi anche dalla difesa

di Antonio Salvati
Antonio Salvati
(73 articoli pubblicati)
Unazione di gioco

A dire la verità, il Napoli di stasera mi è piaciuto. Certo, fare peggio di Genova sarebbe stato difficile, ma questo Napoli visto contro la Fiorentina non ha demeritato, anzi, lo scarto minimo con il quale si è conclusa la partita, 1:0 gol di Insigne (79') è un po' bugiardo per quanto fatto vedere dalle due squadre.

Non è stato un Napoli spettacolare, ma sicuramente gagliardo, cinico, e soprattutto paziente nel cercare il gol attraverso la giocata corale e non quella individuale. Un Napoli concreto, finalmente, anche in fase difensiva, che ha concesso poco o nulla alla Fiorentina, riuscendo a tornare a casa con il primo clean sheet stagionale, con la firma di Karnezis, preferito ad Ospina tra i pali della porta azzurra.

Buona la prova dei due centrali: Koulibaly sta tornando lentamente ai livelli che tutti conoscono, ma anche Maksimovic non è dispiaciuto ed è una bella e piacevole sopresa. A turno, il serbo ed il senegalese si sono presi cura dello spauracchio Simeone, tenendolo a bada con le buone e, all'occorrenza, con le cattive. Buona anche la prestazione di Mario Rui: il portoghese ha certamente patito le violente accelerazioni di Chiesa (e chi non le soffrirebbe), ma dal centrocampo in su è stato un spina costante nel fianco destro della Fiorentina grazia ad una spinta perpetua e costante sul fronte sinistro del Napoli.

Alti e bassi a centrocampo. Primo tempo molto confusionario con Hamsik che ancora fatica a dettare i tempi giusti alla squadra ma, lasciatemi dire che, secondo me, è stata forse la migliore partita dello slovacco. La sua partita è notevolmente migliorata quando, nel seconco tempo, si è trasformato in interno sinistro nel centrocampo a due, nella sorta di 4-2-3-1 "mascherato" di Ancelotti, con Zielinski che fungeva da trequartista dietro Milik.  A proposito di Zielinski, il polacco può davvero rappresentare un'arma micidiale per questo Napoli ma davanti alla porta deve dimostrare più freddezza. L'occasione sciupata nei minuti finali avrebbe gridato vendetta se la partita fosse stata ancora bloccata sullo 0:0, ma per fortuna il risultato aveva già preso forma e consistenza favorevole al Napoli.

Il gol della vittoria, era stato messo a referto da Insigne, in una giocata che oserei dire "ancelottiana". La verticalizzazione di Hamsik su Milik è di quelle che piacciono al mister. Il suggerimento del polacco, che premia il taglio del numero 24 azzurro, piace altrettanto. Il risultato è un grandissimo gol, cercato, costruito, voluto. Ma soprattutto, un gol da tre punti, fondamentali per non perdere altro terreno dalla Juventus capolista.

In questo pomeriggio di festa, dopo una vittoria meritatissima, c'è da segnalare la prestazione incolore di Mertens. Il belga è apparso sottotono, ma con le attenuanti di un doppio impegno sostenuto in nazionale ed un problema alla spalla chissà se interamente smaltito. Oserei dire che oggi, lo schema d'attacco predisposto da Ancelotti lo ha messo forse in difficoltà: nel primo tempo, Insigne fungeva più da trequartista che da attaccante esterno, togliendo spazio al raggio d'azione del numero 14, che ha faticato nel trovare la giusta interazione con i colelghi di reparto. Non è un caso che il Napoli è migliorato tantissimo, nella ripresa, con Milik, e riportando Insigne nella sua posizione più congeniale.

Bene così, dunque, con altri tre punti importanti contro un'avversaria che alla vigilia della sosta era tra le più in forma del campionato. La Fiorentina scendeva a Napoli a punteggio pieno e fino all'intervallo avrebbe meritato di portare a casa almeno un punto. Nel secondo tempo il Napoli ha dominato in lungo ed in largo, trovando il gol che ha punito la squadra di Pioli, sempre più rinunciataria e messa a ferro e fuoco col passare dei minuti. E così, non si va da nessuna parte.

Fonte: l'autore Antonio Salvati

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.