L’Hellas vince il derby 1-0 e mette nei guai il Chievo

Dopo una partita brutta e ruvida, che ha visto prevalere la squadra di Pecchia, le due veronesi affrontano ora con sentimenti opposti la corsa salvezza

di Nicola Bianchin
Nicola Bianchin
(9 articoli pubblicati)
Hellas Verona-Chievo

Il Verona con uno splendido goal di Caracciolo fa suo il derby della città di Giulietta. La cronaca dell'incontro si riduce a poco altro. Tanto agonismo, a testimoniarlo il record di 10 ammonizioni, e poco calcio: in totale 5 tiri in porta, 2 del Verona e 3 del Chievo. Il merito dell'Hellas è stato quello di sfruttare al meglio l'occasione concessa a Caracciolo. In mancanza dei suoi attaccanti titolari, ci ha pensato il numero 12 dell'Hellas, capitano per l'occasione, a risolvere l'incontro, con una splendida girata da attaccante vero che non ha lasciato scampo all'incolpevole Sorrentino. Da qui il Verona ha avuto il merito di ricompattarsi, difendendosi con ordine, grazie anche ai cambi di mister Pecchia, il quale ha ridisegnato la squadra con un 4-5-1, inserendo un energico Zuculini e lasciando il solo Petkovic a fare a sportellate con la difesa clivense. Dal canto suo, il Chievo, nemmeno dopo il goal subito, è riuscito a reagire.

La squadra dalla manovra fluida di inizio stagione sembra un lontano ricordo: i giocatori di Maran si sono limitati ad uno sterile e compassato possesso palla, non riuscendo mai ad impensierire una difesa, quella dell'Hellas, ben disposta e protetta da un centrocampo folto. In più a spingere la squadra di Pecchia ci ha pensato il suo fantastico pubblico, che per novantacinque minuti non ha smesso di cantare e urlare. Splendida, davvero, la cornice della curva sponda Hellas.  Se da una parte dell'Adige si sorride, dall'altra la sconfitta brucia doppiamente, come sottolineato dall'uomo più rappresentativo del Chievo, quel Sergio Pellissier che proprio all'andata avevo regalato la vittoria nel derby cittadino ai gialloblu di Maran. Ora il cammino salvezza delle due veronesi prosegue con sentimenti opposti.

Sulla sponda Hellas, Pecchia esalta il gruppo che ha saputo reagire alle tante assenze dimostrando un grande spirito e una grande forza. Due vittorie consecutive che hanno ridato entusiasmo a tutto l'ambiente gialloblu anche se mister Pecchia mette in guardia tutti dal sentirsi appagati. Testa, quindi, già alla prossima partita casalinga con l'Atalanta reduce da un pareggio sofferto a Bologna ma ancora in corsa per l'Europa. Sul fronte Chievo, ovviamente, sensazioni completamente opposte. La squadra di Maran, che ha fatto registrare dieci sconfitte nelle ultime tredici giornate, intervallate solo da due pareggi e una vittoria, si trova completamente immersa nella lotta per non retrocedere, circostanza che a metà stagione appariva lontana. Questo, perciò, può pesare soprattutto sulla testa dei giocatori. 

Ad indicare la rotta , tuttavia, è il capitano Pellissier, che invita  l'ambiente, nonostante tutto, a pensare positivo, per tornare a vincere attraverso la concretezza e la cattiveria agonistica che sono sempre state le prerogative del Chievo.  Il tutto attraverso il lavoro e il carattere, per allontanare quella paura e quella negatività che anche nel derby sono emerse con chiarezza fra i giocatori di Maran. Il prossimo avversario del Chievo non è certo il migliore da affrontare in questo momento. Il Milan di Gattuso, infatti, dopo la battuta d'arresto in Europa League, è tornato da Genova con i tre punti e non pare intenzionato ad abbandonare la sua rincorsa all'Europa.  Mai come adesso, insomma, il fiume Adige divide non solo la città ma anche gli umori e i sentimenti dei tifosi del Chievo e dell'Hellas.

Fonte: l'autore Nicola Bianchin

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.