I cerotti della Juve contro l’orgoglio granata in un derby insidioso

Cancelo e Cuadrado ai box, mentre la squadra di Mazzarri sarà al gran completo: l'Italia anti juventina spera come sempre nella caduta dei bianconeri

di Alan paul Panassiti
Alan paul Panassiti
(318 articoli pubblicati)
Juventus v SSC Napoli - Serie A

Stasera il derby della Mole sarà il secondo anticipo di questa giornata di Serie A. La partita Torino-Juventus, che si giocherà sul campo dei granata alle 20 e 30, è gara di enorme fascino e in quanto stracittadina, piena di insidie per la capolista. Il Campionato propone la prima di quattro gare molto difficili prima della sosta: Torino, Roma, Atalanta e Sampdoria. Si ricomincia dal derby, forse la più dura delle quattro anche per il momento in cui arriva, le scorie e la stanchezza di Champions infatti potrebbero farsi sentire. La madre di tutti gli errori è stata la sconfitta con il Manchester, poi rivelatasi completamente indolore ai fini del primo posto: vincendo quella gara si poteva gestire al meglio l'impegno infrasettimanale e invece si è dovuta spremere la squadra più del dovuto.

Le brutte notizie vengono per i bianconeri dall'infermeria: Cuadrado e Cancelo, le due frecce sulla fascia destra dei bianconeri, saranno costrette a un lungo stop. Incerta la prognosi per il colombiano, che quasi sicuramente verrà operato al più presto, più semplice quella del portoghese (menisco con operazione ben riuscita) che in meno di due mesi tornerà a disposizione.  La sosta, in questo senso, sarà importante anche per il recupero di questi giocatori in vista degli ottavi di Champions.

Queste assenze porteranno a un lungo periodo di titolarità per Mattia De Sciglio, apparso in  notevole crescita nelle ultime gare, il quale non dovrà far rimpiangere l'ex interista, vera arma letale  dei bianconeri. Rientreranno Emre Can e Spinazzola, ormai in gruppo, che permetteranno più rotazioni anche a centrocampo.

Allegri è parso più preoccupato del solito in conferenza stampa, parlando dei pericoli che la squadra di  Mazzarri può creare. Pericoli che, in condizioni normali, sarebbero risibili.  Eppure in situazioni come questa, con tanti cerotti, bisogna saper soffrire.  E questo match è davvero ricco di insidie.

Anche la situazione di  Cristiano Ronaldo preoccupa un po' i tifosi: ultimamente è parso appannato e molto lontano dalla forma migliore e lo stesso tecnico ha dichiarato che in una delle prossime gare verrà fatto riposare. Sarebbe ora, secondo molti.  E' un campione incredibile, CR7, ma ha sempre 33 anni e va gestito.  E  deve capire che il campionato conta molto poco, e si vincerebbe tranquillamente anche senza di lui che è stato preso per fare la differenza nelle gare europee che contano.

L'arrivo di Cristiano Ronaldo ha alzato l'asticella delle aspettative dei tifosi: giocare in Italia è difficile, ma il portoghese non ha mai tradito. Però  Zidane era riuscito a preservarlo facendogli fare molte panchine e i risultati gli davano ragione. Allegri, che nello spogliatoio a parte  Chiellini, sa che sono Ronaldo e Mandzukic a dettare legge, deve prendere un po di coraggio e fargli fare un po di turn over.

Nel Torino, Mazzarri si affiderà al suo pubblico per spingere i granata: “Essendo un derby in casa penso che non solo la Maratona, ma tutto lo stadio tiferà per noi. I nostri giocatori hanno bisogno di questo sostegno e io ci conto tanto che per tutta la gara ci sostengano. Il sostegno dei nostri tifosi ci aiuterà a tirare fuori tutto quel che servirà e anche qualche cosa di più qualcosa in più”.

Ma in campo vanno i giocatori, non i tifosi: di sicuro sarà una grande partita, una delle più attese degli ultimi anni.

Tutta l'Italia non bianconera, scottata dalle proprie sconfitte in serie, tiferà contro e ogni occasione sarà buona per gufare e sperare in un capitombolo degli uomini di Allegri.

Ma questa sarà, e lo sarà sempre, la stessa storia.

Genoa CFC v Torino FC - Serie A
Fonte: l'autore Alan paul Panassiti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.