Dalla deriva degli anni passati a Gigi Riva

Il momento d'oro del Cagliari si sublima con la nomina di Rombo di Tuono a presidente onorario del club rossoblu

di Riccardo Sanna
Riccardo Sanna
(39 articoli pubblicati)
Cagliari Calcio v Juventus FC - Serie A

Sembra trascorsa una vita dagli anni delle retrocessioni o delle salvezze conquistate in extremis. Sembra trascorsa un'infinità da quella dimensione che è propria delle squadre di provincia. Una dimensione alla quale i tifosi si abituano. "Siamo nati per soffrire", hanno sempre detto. "Una salvezza vale, per noi, quanto uno scudetto di una big", si tende a ribadire. Un sentimento quasi di resa che però non ne scalfisce la fede

Che sarebbe stato un campionato differente lo si era intuito questa estate dai colpi che Giulini aveva messo a segno. Ma dall'entusiasmo derivante dal calciomercato si doveva passare al campo. Che poi è l'unico a sancire se quegli atleti valgono i titoli dei giornali e le cifre che sono state sborsate. La squadra di Maran perde le prime due partite contro Brescia e Inter. I primi rumors giungono ma sono timidi: in fondo è troppo presto per giudicare e sentenziare. Il Cagliari poi si riprende. Gioca bene e inizia a macinare punti. Cresce l'euforia. Cresce l'attenzione dei media. Cresce la consapevolezza dei cagliaritani. A dicembre quarti in classifica pareva un miraggio ma è proprio così: è la realtà che si mischia alla follia. Davanti Lazio, Juve e Inter. E chissà dove arriverà, questa squadra che ha sul serio del potenziale. Chissà se manterrà questo ritmo. Chissà se in primavera si parlerà ancora di Europa...

Intanto è notizia di ieri la nomina, da parte del presidente rossoblu, di Gigi Riva in veste di presidente onorario. Lui, la leggenda. Lui, del Cagliari, icona indiscussa. Lui, un mito che ha il Cagliari nel cuore e che sente casa sua. E come un padre Riva non lesinerà certo critiche e forti consigli. Chi si aspetta che Riva stia buono al suo posto a fare l'uomo immagine si sbaglia. E questo suppongo, nell'ambiente, lo sappiano tutti. Portare in società una figura di questa caratura significa confrontarsi con un autorità la cui voce ha tutte le sfumature di una divinità in terra. E chi oserebbe mai contraddirla?

Riva e il Cagliari  come emblema di grandezza. Con la speranza che sia di buon auspicio per il futuro. Il Cagliari, nei  giorni che verranno, non più da semplice comparsa. Ma da protagonista. Sarebbe bello, ma forse sta già accadendo...

Fonte: l'autore Riccardo Sanna

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.