Cagliari-Fiorentina 0-1: Babagol espugna la Sardegna Arena

Una rete del Senegalese nel finale regala ai Viola una vittoria importante in casa di un Cagliari mai pericoloso e in una partita che ha regalato poche emozioni

di Matteo luca Grussu
Matteo luca Grussu
(24 articoli pubblicati)
Cagliari Calcio v ACF Fiorentina - Serie

SARDEGNA ARENA Pioli si presenta a Cagliari schierando una formazione ormai abituale salvo il debutto in serie A del giovane Milenkovic e Vitor Hugo al posto dell'acciaccato Pezzella, Lopez invece deve fare i conti con la squalifica di Cigarini e mette dentro Cossu dal primo minuto (non accadeva da 3 anni) e regala al giocatore simbolo del Cagliari e idolo dei tifosi la fascia da capitano. 

Nei primi minuti della partita, le squadre, che si stanno ancora studiando, concedono pochi spazi agli avversari e altrettante poche emozioni ai tifosi sugli spalti; il Cagliari parte aggressivo e tiene gli attaccanti viola lontani dalla porta di Cragno fino al decimo minuto quando Chiesa lo impegna con un destro al volo e subito dopo creano in area senza però trovare conclusioni degne di nota; Joao Pedro risponde con una punizione al 16esimo facile preda di Sportiello. Le difficoltà dei rossoblù passano per i piedi del beniamino 37enne che non ha i tempi giusti per giocare come regista basso e Cragno è il più impegnato in campo tra i padroni di casa e in più di una occasione deve controllare le conclusioni di Chiesa il più pericoloso degli attaccanti della Fiorentina.  Il primo tempo si conclude sullo 0-0 con gli ospiti che meriterebbero il vantaggio.

Il secondo tempo inizia con un cambio quasi scontato viste le difficoltà incontrate nella prima frazione di gioco , fuori Cossu dentro Farias , ma il copione non cambia , la squadra di Lopez sembra essere già con la testa in vacanza (complice anche l'aria natalizia che si respira allo stadio) e nonostante qualche buona giocata non riesce mai a impensierire Sportiello che segue la partita senza essere quasi mai chiamato in causa. Gli ospiti dal canto loro provano a creare qualche buona occasione sfruttando soprattutto la fascia di Chiesa tenuto a fatica da Padoin. 

Anche Pioli decide di cambiare al 70' , fuori Thereau, dentro Khouma Babacar che come marchio di fabbrica appena dieci minuti più tardi sfrutta il velo di Simeone su cross di Chiesa e infila Cragno, è il suo quarto centro stagionale siglato da subentrato e come quello segnato contro la Lazio anche questo sigillo alla Sardegna Arena risulterà decisivo. Il Cagliari infatti accenna appena qualche tentativo di recupero ma la Fiorentina gioca col cronometro e con i nervi dei giocatori in campo, e le speranze dei padroni di casa si infrangono definitivamente quando nel finale i nervi e la testa fanno un brutto scherzo a Joao Pedro che a gioco fermo rifila un pestone a Chiesa, Di Bello allertato dal quarto uomo consulta la Var, e estrae il cartellino rosso. Game Over alla Sardegna Arena, sconfitta pesante per i sardi che si trovano a soli 3 punti dalla zona retrocessione e sopratutto in vista delle prossime sfide, dove dovrà infatti affrontare l'Atalanta a Bergamo e ospitare in casa prima la Juventus e il Milan poi ...

La Viola invece continua la serie positiva e si prepara ad affrontare il quarto di finale di Coppa Italia contro la Lazio del 26 dicembre spinta da una vittoria importante fuori casa.

Fonte: l'autore Matteo luca Grussu

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.