Cagliari-Spal, la partita del riscatto

Nainggolan e Faragò segnano e regalano la vittoria ai sardi, ma si rendono anche protagonisti di due diverse e altrettanto dolci favole sportive.

di Fanny Boninu
Fanny Boninu
(11 articoli pubblicati)
CAGLIARI ITALY - OCTOBER 20 Radja Nain

In un pomeriggio di ottobre che ancora faceva l’occhiolino alla rovente estate cagliaritana, domenica, alla Sardegna Arena, sono andati in scena attimi di riscatto, di gioia, di liberazione. Quel 2-0 alla Spal, infatti, non solo è valso un provvisorio quinto posto in classifica, alle spalle di Juventus, Inter, Atalanta e Napoli, che continua a far venire le vertigini a tutti i sognanti tifosi isolani, ma è anche figlio graditissimo di due calciatori che oggi, davanti alla loro gente, hanno dimostrato a se stessi e a tutti gli appassionati cosa sia il calcio, cosa sia la magia.

Il primo gol è una perla straordinaria di Radja Nainggolan che, dopo la rete segnata la scorsa stagione all’Empoli all'ultima giornata, preziosa come un posto in Champions per l’Inter, ci ricorda di che pasta sia fatto il Ninja. Ma quello di domenica, oltre che decisivo, è un autentico capolavoro: punizione di Cigarini, respinta della difesa ferrarese, Nainggolan stoppa con il petto e tira potente mettendo il pallone nell'angolino all'incrocio dei pali. La Sardegna Arena esplode, è sempre lui, sempre quel “figlio adottivo”, come ama definirsi, che è tornato a casa per regalare uno dei suoi numeri da paura. E anche se nel dopo partita ha dichiarato di essersi aspettato di arrivare prima al gol, possiamo consolarlo senza difficoltà, perché un gol del genere rincuora per tutto il tempo trascorso, si porta dietro un boato che esalta tutti gli appassionati di questo sport. E grazie, Ninja, di aver condiviso quella dedica commossa e semplice a Claudia, che oggi è più eroina di te, deve fare centro nella sua lotta con una forza e una delicatezza che nulla hanno a che fare col gioco e con lo spettacolo, ma che accomunano, nelle nostre diversissime vite, le battaglie di molti di noi, esseri umani nel dolore non poi così lontani.

Il secondo gol è suo, di Paolo Faragò, giocatore educato e poco appariscente, il cosiddetto “asso nella manica” capace di coprire più ruoli e dunque di mettere la pezza più resistente e sicura ad una squadra che negli ultimi anni, in più occasioni, ha potuto contare sulle sue duttili capacità. Ma questa descrizione dice poco del gol di domenica: quello è il gol di “una delle giornate più belle della sua vita” come ha spiegato, la giornata in cui dopo sei mesi di assenza per un brutto infortunio all'anca torna a ricordarci che come sempre c’è, non starà a guardare. I più nemmeno pensavano giocasse già questo turno, nonostante la prima ricomparsa nell'amichevole contro il Pogon della settimana precedente. Già allora i tifosi l’avevano accolto con calore, domenica quella rete è stata l’incoronazione della fine delle sofferenze consumatesi in una pausa faticosamente lunga. Il suo ultimo gol proprio alla Spal poco prima dell’infortunio, stessa esultanza, sapore diverso. A renderlo più dolce l’abbraccio dei compagni, che dimostrano ancora una volta quanto la forza di questa squadra stia anche nella compattezza di un gruppo grintoso e genuino. Due gol, due storie, sullo stesso sfondo rossoblù.

Ci si aspetta di avere nuove soddisfazioni, per questo popolo in cerca di riscatto, per ciascuno degli undici in campo e di tutti quelli frementi in panchina che ogni settimana hanno il compito di rappresentarlo.

epa07936803 Cagliaris Paolo Farago celeb
Fonte: l'autore Fanny Boninu

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.