90 minuti con vista quarti: via alla Coppa Italia, Bologna e Juve inaugurano il loro 2019

Sabato sera alle ore 20:45 le luci del Dall'Ara si illumineranno per l'arrivo di Ronaldo e soci, che vanno a caccia della quinto trofeo nazionale consecutivo

di Dario D'antoni
Dario D'antoni
(32 articoli pubblicati)
stadio bologna

Il calciomercato per un attimo si farà da parte e a parlare non saranno più procuratori e direttori sportivi, ma giocatori e campo. Gli amanti del calcio finalmente possono gioire, il secondo fine settimana del nuovo anno fa rima con ottavi di Coppa Italia; ad aprire le ostilità ci penseranno Lazio e Novara nel pomeriggio, seguite da un interessante Sampdoria-Milan (padroni di casa con Gabbiadini in tribuna, rossoneri che potrebbero sfoggiare il nuovo acquisto Paquetà, insieme al sempre chiacchierato Higuain) e infine le protagoniste della serata saranno Bologna e Juventus.

Una sfida che arriva in un momento particolare soprattutto per i rossoblu, che vedono una parte della propria tifoseria in piena rivolta - tanto da disertare persino una partita così importante.

La prevendita, infatti, non ha dato segnali incoraggianti: 10mila tagliandi venduti, di cui ben 6mila con vendita libera. Ciò vuol dire che poco più di 3000 abbonati hanno esercitato il diritto di prelazione per l'acquisto del biglietto. Non sarà quindi uno dei migliori spettacoli mai visti, dato che assume maggior risonanza se si pensa che, per i prezzi dei biglietti decisi dal Bologna, anche i gruppi della curva Sud della Juventus hanno deciso di disertare la trasferta. Magari le tifoserie ci smentiranno ma le previsioni sono quelle che sono. Tanto vale volgere lo sguardo a quelli che saranno i protagonisti in campo e a come si presenteranno le due squadre in campo.

"Ringrazio la società per avermi messo a disposizione due giocatori di grande qualità come Sansone e Soriano. Stanno entrambi bene e sono pronti a scendere in campo. Soriano sarà titolare, è la mezzala che cercavo e si adatta perfettamente al nostro modulo. Sansone nell'ultimo periodo ha giocato meno partite, devo ancora decidere se impiegarlo dal primo minuto o inserirlo a gara in corso. Dzemaili, Nehuen Paz, Nagy e Santander non saranno della partita. Destro potrebbe giocare vista l'assenza di Santander, ma anche gli altri hanno possibilità di scendere in campo. Sabato contro i bianconeri andrà in campo la formazione migliore. Con me gioca chi sta meglio, le gerarchie non esistono. Ci siamo presi le nostre responsabilità, sappiamo bene che per uscire da questa situazione dobbiamo dare tutti qualcosa in più", queste le parole di Pippo Inzaghi nella conferenza stampa alla vigilia del match di Tim Cup.

Di contro, le parole di Allegri in conferenza sono state le seguenti: "Dovremo essere seri, bisogna affrontare la partita nel migliore dei modi. Sarà una gara secca, senza diritto di replica. Ci deve aiutare a preparare al meglio la sfida di mercoledì. Fino a ora abbiamo fatto bene, ottenendo delle belle vittorie, ma non abbiamo fatto ancora niente. Ora dobbiamo continuare per raccogliere i frutti da qua a giugno. Bisogna gestire meglio le partite. Anche con la Sampdoria abbiamo fatto una bella gara, però poi avremmo potuto gestirla meglio. Fortunatamente quel bellissimo gol di Saponara è stato annullato. La Juventus però ha fatto una bella partita, Audero ha fatto delle belle parate. Ma non abbiamo mai avuto il comando della gara, su questo dobbiamo assolutamente migliorare. Nelle gare da dentro o fuori, soprattutto, è fondamentale."

I bianconeri scenderanno in campo con un 11 rimaneggiato ma solo in alcuni ruoli poiché potremmo vedere in campo giocatori meno impiegati dal tecnico toscano come Kean e Spinazzola, quest'ultimo oggetto dei desideri proprio del Bologna, per stessa ammissione di Inzaghi e di Fenucci. I favori del pronostico chiaramente sono a tinte bianconere, dal momento che questa squadra ci ha abituato a dominare e a fare piazza pulita dei propri avversari in Italia, non accontentandosi dei risultati raggiunti, ma cercando ogni anno di migliorarsi.

Si apre quindi la caccia alla quinta Coppa Italia consecutiva, con il primo ostacolo che il sorteggio ha voluto fosse proprio il Bologna. Prepariamoci, dunque, a una serata di gol e spettacolo che alla fine vedrà sorridere solo uno tra Inzaghi e Allegri.

allegri inzaghi foto depoca
Fonte: l'autore Dario D'antoni

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.