Za(m)pata vincente: alla Dea arriva il Duvan blucerchiato

L'Atalanta piazza il suo primo colpo di mercato della stagione: arriva il centravanti Duvan Zapata dalla Sampdoria per ritrovare il feeling con il goal.

di Filippo davide Di santo
Filippo davide Di santo
(118 articoli pubblicati)
Zapata

Che zampata che ha fatto l'Atalanta sul mercato. Anzi, che "Zapata" ha fatto la Dea. Già, tante trattative non andate a galla per problemi riguardanti l'ingaggio o il prezzo del cartellino, i nerazzurri hanno portato a casa un primo colpo. Quel colpo che mancava da tanto tempo in chiave centravanti. Ruolo che dal 2014 non ha più visto nessuno arrivare in doppia cifra, ma ora come ora può essere la svolta. E' arrivato il centravanti Duvan Zapata: attaccante classe 1991, arrivato dalla Sampdoria per un prestito biennale da 14 milioni di euro; più 12 di diritto di riscatto. 

CENTRAVANTI DI SICUREZZA - Duvan Zapata è arrivato in Italia ormai 4 anni fa. Il Napoli lo aveva comprato per 7,5 milioni di euro battendo la concorrenza del Sassuolo. Zapata non aveva un gran curriculum: 19 gol in 49 presenze con l’Estudiantes, nessuna presenza con la Nazionale maggiore e giusto qualcuna nelle selezioni giovanili. Del resto arrivava a Napoli per fare da vice a Gonzalo Higuain e come quelli dopo di lui sarebbe stato costretto a trasformare in oro le briciole di partita che gli vengono concesse. «Sono arrivato a Napoli nel 2013 e ho trascorso due stagioni positive, il mio ruolo era chiaro, ero il vice-Higuain e dovevo rubare i minuti possibili». Zapata ha segnato 7 gol il primo anno, 8 il secondo, ma non è riuscito a fare chiarezza sul suo valore: cosa fare di un centravanti così grosso, che segna poco e che non ha i piedi abbastanza dolci per dialogare palla a terra con i compagni? Al Napoli era appena arrivato Sarri, che sembrava preferire attaccanti più tecnici e dinamici. Così Zapata è stato ceduto all’Udinese con una formula cara alla dirigenza napoletana: prestito biennale con diritto di riscatto e contro-riscatto, con cifre che però lo rendevano di fatto un prestito secco. Il ragazzo segnò 18 volte in due stagioni rendendosi pedina per l'attacco, ma per trattenere l’attaccante l’Udinese avrebbe dovuto sborsare una cifra complessiva vicina ai 25 milioni e così, dopo altre due stagioni buone ma non abbastanza per raggiungere quelle cifre, Zapata è tornato a Napoli. L'ultima annata è approdato alla Sampdoria ed è stata la sua fortuna: 29 partite giocate, 11 goal; trascinando la squadra nei piani alti della classifica nel girone d'andata. Con Giampaolo si è sbloccato, sfoderando le sue grandi qualità: abilità nell'uno contro uno, nel gioco aereo, fisico perfetto e un tiro freddo e potente.

COME GIOCHERA' CON IL 3-4-1-2 TARGATO GASPERINI - Avendo a disposizione un centravanti dal puro fiuto del goal, il mister di Grugliasco tenderà a puntare su di lui con Gomez ad affiancarlo sulla sinistra, cercando di allargare gli spazi per poter servire palloni al colombiano; per non parlare di Josip (sarà messo come trequartista dietro i due attaccanti citati prima) che si dimostrerà come sempre decisivo. Non è da escludere anche una coppia Barrow-Zapata: coppia curiosa e anche abbastanza interessante, ma sarà il "Gasp" a tirare fuori il classico coniglio dal cilindro.

GENTE CHE VIENE, GENTE CHE PARTE - Ora come ora i centravanti in casa Atalanta sono: Zapata, Barrow, Petagna e Cornelius. Il gambiano, dopo il sorprendente girone di ritorno, verrà riconfermato, mentre per quanto riguarda i "due Andrea" è tutto da vedere (verrà in seguito fatto un articolo riguardante l'argomento); Gasperini sembra intenzionato a cercare altrove, e quindi di rinunciare ad entrambi: staremo a vedere; anche perché la palla è rotonda anche nel mercato.

Zapata
Fonte: l'autore Filippo davide Di santo

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.