Remo Freuler: la puntualità svizzera del centrocampo dell’Atalanta

Da oggetto misterioso a vera e propria certezza del centrocampo atalantino. Remo Freuler ha un solo obbiettivo: " Voglio riportare l'Atalanta in Europa League"

di Filippo davide Di santo
Filippo davide Di santo
(119 articoli pubblicati)
Remo Freuler

Chi avrebbe mai detto che quell'oggetto misterioso arrivato nel gennaio del 2016 sarebbe diventato un pilastro del centrocampo nerazzurro? Beh, quasi nessuno, tranne Sartori e Gasperini: il direttore ci ha visto giusto da quando giocava al Lucerna, mentre il mister di Grugliasco è riuscito a tirare fuori il potenziale del ragazzo. Ovviamente si parla del centrocampista svizzero classe 1992: Remo Freuler. Sarà per la puntualità svizzera, fatto sta che il numero 11 atalantino è riuscito a ritagliarsi un posto fondamentale nello scacchiere tattico di Gian Piero Gasperini proprio nel momento topico della stagione. Il centrocampo aveva impressionato tutti per costanza di rendimento già nel corso della stagione, tanto che diversi club si erano interessati alle sue prestazioni.

"REMO CHI? MAI SENTITO": è stata questa l'esclamazione quando si è saputo del suo acquisto nel gennaio del 2016: quando l'Atalanta era allenata da Edy Reja, e l'obbiettivo era ancora la salvezza. Esordì nella partita Atalanta-Empoli (finita 0-0) collezionando sei presenze segnando un gol (contro il Napoli) non dimostrando a pieno il suo potenziale: causa sia della troppa discontinuità (Reja contava più su Cigarini e De Roon) sia perché il ragazzo faceva fatica ad ambientarsi (soprattutto nel rapporto con l'allenatore).

LA SVOLTA CON L'ARRIVO DEL "GASP": con l'arrivo di Gasperini il ragazzo ha espresso alla grande il suo potenziale, ma soprattutto è riuscito a sfoderarlo con continuità: impegno, sudore, corsa, tecnica a centrocampo e ottima costruzione del gioco. Nelle ultime due stagioni il ragazzo ha collezionato 83 presenze (tra campionato, Coppa Italia e Europa League) segnando 12 goal: non male per un centrocampista, contando che ha segnato nelle ultime due giornate contro Benevento e Torino.

FUTURO? BERGAMO E L'EUROPA:  ora è presto per parlare di futuro e Freuler sa bene che tutto quello che verrà a livello professionale dipenderà solo ed esclusivamente da quanto sarà in grado di fare ora con la maglia dell'Atalanta. Lui in riguardo a ciò ha dichiarato: "Voglio tornare in Europa con l'Atalanta e vivere le emozioni del mondiale con la Svizzera, perché senza Gasperini e senza l'Atalanta non ci sarei mai riuscito, perciò posso solo dire grazie al mister e alla società. Da quando sono arrivato a Bergamo ho imparato moltissimo. Gasperini mi ha dato fiducia e mi ha fatto crescere, per ora io sto bene qui, e anche la mia fidanzata Kristina si trova bene". Inoltre il ragazzo aveva sottolineato come l'eliminazione contro il Borussia Dortmund fosse ancora una ferita aperta. Freuler confessa di amare il suo nome (anche se pare che Remo non sia così utilizzato in patria) e anche l'aggettivo "solido" che spesso gli viene affibbiato: "Lavoro tutti i giorni per fare meglio e non mi dispiacerebbe segnare qualche gol in più. Prima però c'è sempre la squadra: gli onori fanno piacere ma il primo obbiettivo è tornare in Europa League con l'Atalanta".

NON SOLO CALCIO, MA ANCHE LA FAMIGLIA: ma Freuler non è solo polmoni e calcio. E' anche cuore , nel senso di sentimenti e un pensiero va sempre alla famiglia: "Gli svizzeri sono considerati dei programmatori, ma questo tratto non mi appartiene proprio. Se mi manca il mio paese? Mi manca la famiglia, ma tutto sommato siamo abbastanza vicini. Giocare il Mondiale indossando la maglia del mio paese sarà emozionante".

atalanta - torino
Fonte: l'autore Filippo davide Di santo

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.