Benvenuta in Champions: esordio shock della Dea che a Zagabria prende 4 sberle

Atalanta troppo brutta per essere vera, lezione di calcio dalla Dinamo Zagabria

di Luca Sala
Luca Sala
(156 articoli pubblicati)
Povera

Non c'e' che dire , epilogo peggiore non poteva augurarselo  nemmeno il piu' acerrimo nemico  bresciano che di certo non ama la squadra bergamasca, letteralmente surclassata  alla sua prima di Champions League .

Tutto il contrario di come si presento' in Europa League contro l'Everton, stavolta i croati sono gli autentici eroi nazionali, capaci di mettere sotto l'Atalanta e il suo tecnico dall'inizio alla fine.  L'unica nota lieta per i neroazzurri allo sbaraglio quella suonata  dall'inno ufficiale della Champions, che se le cose non cambieranno in fretta rischia di trasformarsi in una vera e propria marcia funebre.

Unica magra consolazione per gli sprovveduti orobici la certo non esaltante resa delle 4 italiane in questo primo turno, con gli inopinati pareggi delle favorite Inter contro lo Slavia Praga a San Siro per 1 a 1 ma soprattutto quello esterno della squinternata ad oggi  Juve di Sarri  che si faceva rimontare ben 2 reti nella tana  dell'Atletico Madrid impattando per 2 a 2.

Unica vittoria quella  del Napoli a Fuorigrotta sui campioni uscenti del Liverpool  con un generoso 2 a 0 maturato nel secondo tempo, con il primo goal  frutto di un rigore inesistente .

Tornando alla peggiore del lotto ,l'inguardabile  Dea  di stasera comincio a pensare seriamente che soffra della" sindrome da  impotenza" nelle partite decisive europee come evidenziato contro Borussia Dortmund e Copenaghen con relative  sciagurate eliminazioni , però  nulla al  confronto di  quanto" non fatto " nella finalissima di Coppa Italia gettata letteralmente  al vento   lo scorso 15 maggio, un'occasione che difficilmente avro' la fortuna di rivedere da spettatore.

La spiegazione e' semplice: il gran gioco di Gasperini e' nulla senza dei  veri leader decisivi nelle partite che contano, come dimostrato per l'ennesima volta   dal peggiore in campo a Zagabria  ,l'evanescente Papu Gomez che si notava solo per la capigliatura color girasole  , incapace di determinare come al solito alcunche'.

A mio disarmante giudizio il piccoletto argentino si e' montato parecchio la testa, specie dopo esser diventato capitano e  il cocco del mister nonché giocatore prediletto dalla piazza, a cominciare dal Presidente. 

Voglio sperare  che la squadra nel prosieguo europeo cambi per meritare  quella fiducia che pur legittima  non e' dovuta in eterno, almeno da  quelli come me che ragionano in proprio, intanto  mi immagino gia'   il clima  da funerale che si respirera' a Bergamo e provincia da domani, dopo la sbornia sportiva seguita a quella consueta nei bar .

Temo subentri  dopo l'esaltazione collettiva il solito refrain della rassegnazione con conseguente ritorno alla tanto cara mentalita' da salvezza , del resto se l'esperienza della Champions viene paragonata a quella dell'Universita' da Antonio Percassi in persona , dopo la prima partita direi tutto l'ambiente orobico sia come minimo da rimandare a settembre!

Fonte: l'autore Luca Sala

DI' LA TUA

2
2 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. stpate197_14274585 - 4 settimane

    E’ tutto giusto quello che dici ma dimentichi che anche la super quotata Inter ha pareggiato a stento con lo Slavia Praga, il Real ha preso tre pere dal PSG, ect… quindi ci sta che l’Atalanta paghi lo scotto dell’esordio in CL. Del resto non c’è un bergamasco che creda di poter vincere la coppa. Semplicemente con umiltà faremo del nostro meglio e ci prenderemo anche il diritto di chiudere il girone a zero punti. In fondo tutto quello che viene, nel bene e nel male ce lo siamo guadagnato..alla faccia dei gufi che non vedono l’ora di vederci umiliati.

    1. SportsMan - 3 settimane

      Ciao ti ringrazio del consenso complessivo che mi dimostri.

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.