Anche una Dea usa le mani: cinque sberle al Milan non si possono negare

Sua Emittenza Berlusconi non c'è più ma  i derelitti rossoneri rivedono Canale 5 a Bergamo

di Luca Sala
Luca Sala
(173 articoli pubblicati)
btrDea5

Altro che gli stantii cinepanettoni nei multisala, il vero Natale in anticipo si festeggia al Gewiss Stadium ogni 22 dicembre da oggi in poi e nel magnifico presepe vivente di Gasperini finiscono come asino Pioli e i suoi poveri pastorelli  smarriti in campo.

Ho tardato con il lunch match tra Atalanta e Milan arrivando  al bar  dello sport sul finire della grande abbuffata neroblu proprio al quinto goal di Muriel ,quello del definitivo 5-0. Una volta sedutomi dando la canonica occhiata alla Gazzetta dello sport  mi sono accorto che  alle immagini trasmesse  delle feste sotto la nuova curva Pisani  le  lacrime mi annebbiavano la vista. Non mi era mai successo in vita mia di emozionarmi tanto per una donna, fosse anche una Dea ,non credo di esagerare accomunando tutto il popolo atalantino che pure coniava slogan tipo "Atalanta folle amore nostro"  anche in periodi di scarse soddisfazioni.

Diversi cittadini extracomunitari presenti nel locale pubblico cittadino in un buonissimo italiano invitavano tutti i presenti ad alzarsi in piedi battendo le mani di fronte allo spettacolo del maxischermo ,mentre i ragazzi del Gasp di verde vestiti davano sfogo a tutta la felicità del mondo mettendosi in posa tutti insieme davanti alla Nord impazzita di gioia! Un vero bellissimo delirio che travolgeva tutto e tutti, anche una vamp come Diletta Leotta a bordo campo oggi pareva rimpicciolirsi dinnanzi alla Miss Nerazzurra che ci fa perdere la testa regalandoci il Natale sportivo più bello della nostra vita.

Istintivamente ho ripensato ad un altro ben più celebre 5-0 del Diavolo sul Real Madrid a San Siro, praticamente un'altra squadra e un'altra società quella di Arrigo Sacchi e Silvio Berlusconi  che vinceva regolarmente la Champions League, al cui confronto per i raffazzonati protagonisti ci sarebbe non tanto da vergognarsi quanto da farsi da parte una volta per sempre. La demolizione di tutti loro e non quella dello stadio sarebbe di certo il miglior regalo che i tifosi rossoneri possano sognare per l'anno nuovo!

Fonte: l'autore Luca Sala

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.