Sarri si gode il primato. Per Conte invece arrivano i richiami

La Juventus non brilla ma vince soffrendo contro il Parma. Conte e la sua Inter invece si ferma sul più bello. Manca in velocità. Lazio attende il momento buono

di Antonio Chiera
Antonio Chiera
(103 articoli pubblicati)

Per questo girone di andata del campionato di serie A, i fatti danno ragione alla Juventus che si gode il primato in solitaria in classifica con l'Inter che dal mercato aspetta risorse fresche per battere una squadra-società (la Signora) che per ora si è dimostrata strategicamente più pronta, più riflessiva, e tranquilla in virtù della maggiore esperienza di "primato".

E' chiaro che parliamo di due modi diversi di vedere e praticare il calcio.  Per il tecnico della Juventus serve la perfezione con schemi per niente facili; una volta però capito gli ingranaggi si parte.

Il tecnico Antonio Conte va dritto al sodo: squadra sempre a mille all'ora, con giocatori che arrivano sempre al limite dei giri e poi come è successo ieri paghi pegno.

E' lo stesso tecnico bianconero Maurizio Sarri ad ammettere la non "Funzionalità" della Juventus,  mancata probabilmente di brillantezza. Ma quello che contava ieri era vincere e così è successo. Sono arrivati i tre punti, quelli più pesanti con la quinta vittoria consecutiva in campionato e il vantaggio sull'Inter oggi è + 4 in classifica.

Le parola rilasciate a Sky: "Abbiamo fatto una partita meno pulita del solito. Abbiamo la responsabilità di non averla chiusa: dopo il raddoppio ho dato un messaggio alla squadra inserendo Higuain, ma non siamo riusciti a trovare il terzo gol. In questo tipo di situazioni si rischia fino alla fine, anche perché il Parma è una squadra fisica e in grande condizione. Siamo stati poco reattivi sul gol subito, ma negli ultimi tempi eravamo molto migliorati sulle palle da fermo. Possiamo ancora crescere sotto molti punti di vista: soprattutto nel finale, oggi abbiamo avuto un possesso palla troppo passivo".

Ha risposto in maniera opposta il tecnico nero-azzurro Antonio Conte che "Richiama" i suoi giocatori e probabilmente anche la società in ritardo sugli ulteriori "Acquisti":

“Per vincere le partite dobbiamo andare sempre a duecento all’ora – ha detto il tecnico nerazzurro ai microfoni di ‘Sky Sport’ – Se qualcuno è sottotono, il livello della squadra si abbassa. Può capitare, ma ripeto: non siamo una squadra che andando a una velocità media riesce comunque a portare a casa i tre punti. Dobbiamo andare sempre al massimo, quando non ci riusciamo andando a velocità di crociera, siamo una squadra normale”.

PRIMATO IN EUROPA PER LA JUVENTUS - La Juventus è l’unica squadra dei cinque maggiori campionati europei ad aver conquistato almeno 50 punti dopo 20 partite giocate in ciascuna delle ultime tre stagioni. Ma la "Signora" non si ferma qui: Cristiano Ronaldo è l'unico giocatore ad aver segnato sempre almeno 15 gol in un top-5 campionato europeo dal 2006/07 ad oggi: 14 stagioni di fila (413 gol in totale in questo periodo).

ECCO CHI POTREBBE ROMPERE LE SCATOLE A JUVENTUS E LAZIO - Inzaghi è certamente tra i tecnici giovani più bravi nei massimi campionati in Europa. L'uscita dalla Coppa Uefa (probabilmente voluta) pone la squadra bianco-celeste a condizioni "vantaggiose" per il campionato: i giocatori del parton Lotito hanno tutto da guadagnare. Numeri, risultati e momento sono più che favorevoli e ancora con una partita da recuperare con il Verona il 5 febbraio prossimo. Potenzialmente la Lazio a questo punto si sente più vicina alla Juventus e se poi dovessero arrivare anche i tre punti con i veronesi il sorpasso Inter ci potrebbe stare alla grande. Aspettando in derby di domenica 25 gennaio contro la Roma 

FC Internazionale v Juventus - Serie A
Fonte: l'autore Antonio Chiera

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.