Ronaldo si presenta in Italia, chi fermerà il dominio bianconero?

Oggi conferenza stampa di Cr7 e primo contatto con i nuovi compagni, sembra la prosecuzione di una dittatura: sarà davvero così?

di Alan paul Panassiti
Alan paul Panassiti
(404 articoli pubblicati)
cristo

Sarà una sfida dura, difficile, ma mi sento meravigliosamente. Sono pronto, la Juve è pronta. L’età non conta, io mi sento bene e motivato, elettrizzato. Cercherò di fare del mio meglio e non vedo l’ora di iniziare il campionato e vincere quanto possibile

E' iniziata l'era di Cristiano Ronaldo! Un avvento imprevisto, qualche settimana fa i tifosi lo ammiravano ai Mondiali con le sue prodezze (vedi tripletta alla Spagna) con l'espressione tipica in volto del "vorrei ma non posso".

E invece Cr7 è arrivato davvero,  dal giorno dell'annuncio ufficiale del    Real Madrid l'attesa è stata spasmodica.

Si profila davvero una dittatura juventina per i prossimi anni?

Ripetersi, soprattutto in Italia, è difficile, quasi impossibile e si spera che l'arrivo del giocatore portoghese svegli l'intero movimento creando una serie A divertente ed emozionante come l'ultima stagione.

Solo che il  Napoli non sembra in grado di essere il vero rivale dei bianconeri, il Milan (tra una finanza spericolata e l'altra) non sembra può allestire una squadra nemmeno lontanamente decorosa, rimangono solo      Roma e Inter.

La squadra della  Capitale, dopo l'esaltante Champions League  della scorsa stagione, deve però smettere con le amnesie della scorsa stagione, soprattutto all'Olimpico, se vuole restare nella scia dei bianconeri.  Compito arduo per Di Francesco che però ha dato una precisa fisionomia alla sua squadra che può solo migliorare.

Io credo che però sia l'Inter, col vero fuoriclasse della panchina che è Spalletti, l'unica che possa competere fino in fondo con la Juventus

Nainggolan è la ciliegina sulla torta di una squadra che si è rinforzata, con logica e intelligenza, in ogni reparto.  Se rimarrà Perisic si potrà continuare a sognare a San Siro.

La difesa infatti è allo stesso livello di quella torinese e  se la scommessa Lautaro Martinez fosse vinta...

Il problema delle rivali della squadra di Allegri  è che  la squadra juventina parte da una serie di certezze.

E' chiaro che l'obiettivo unico è la Champions League, unica cosa che conta, e questo potrebbe condizionare le scelte  della società del presidente Agnelli.

Se la Juventus prenderà sul serio tutte le competizioni, cosa che fa da sempre, in cui parteciperà presumibilmente non ce ne sarà per nessuna.

Sul piano strettamente economico, la società   che è sempre stata attenta agli investimenti, sa  che  l'acquisto di Cr7 che potrebbe sembrare folle per un giocatore di 33 anni, è un affare sicuro

Sul piano tecnico Ronaldo potrebbe portare quella mentalità vincente che è mancata spesso al tecnico Allegri soprattutto in Europa dove alcune prestazioni non sono mai state perdonate al tecnico livornese.

L'ingaggio di Cristiano Ronaldo allarga il divario tra la Juventus e le altre squadre sicuramente, perché in Italia  un giocatore come Cr7 non è mai esistito.

In Europa bisognerà vedere cosa faranno Real Madrid, ex squadra del Pallone d'Oro, e Barcellona, formazione guida del movimento continentale. L'impressione che le merengues siano in calo e se non arriveranno giovani giocatori in grado di insidiare vecchi campioni come Kroos, Modric, il gap con i Campioni d' Europa, soprattutto se non arrivasse un bomber di livello mondiale, potrebbe essere colmato (i rimpianti della scorsa stagione sono enormi). Il  Barca invece ha molti giovani interessanti, ma un Messi delusissimo dal mondiale.

Quindi mai come quest'anno l'Europa è una missione possibile!

Cr7 è una medicina per il calcio italiano, senza controindicazioni se  non per difese avversarie. 

Ma quante partite giocherà il portoghese, in quante verrà preservato per  essere al cento per cento per la Champions League?

E' questa l'unica incognita che può dare una speranza alle rivali  che possono solo "gufare" per concludere questa "dinastia" bianconera!

E' iniziata l'era Ronaldo che ha dichiarato subito: "“Cercheremo di vincere e battere tutte le squadre. È una sfida bella"! 

Le rivali sono avvisate, non si molla nulla!!

Juventus v Real Madrid - UEFA Champions
Fonte: l'autore Alan paul Panassiti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.