Roma, nel derby col Frosinone una vittoria all’ultimo respiro

Altra vittoria soffertissima per i giallorossi che piegano un volenteroso Frosinone solo al 95'. La doppietta di un rabbioso Dzeko tiene viva la corsa Champions

di Antonio Siracusa
Antonio Siracusa
(106 articoli pubblicati)
Frosinone Calcio v AS Roma - Serie A

Che la provincia sia indigesta per la Roma, è ormai un dato assolutamente assodato di questa stagione. Troppi i punti persi in maniera sanguinosa contro il ceto medio di questo campionato. E la sfida di ieri sera avrebbe allungato questo lungo elenco, se Dzeko, all'ultimo secondo, non avesse trovato la zampata vincente per sorpassare nuovamente il Frosinone e portare a casa tre punti preziosissimi per continuare la corsa Champions. C'è però un punto di rottura con il recente passato. Nonostante la squadra di Di Francesco, infatti, giochi ancora una volta male, riesce comunque a portare a casa l'intera posta. Una piacevole novità, rispetto al girone d'andata in cui i giallorossi dilapidavano punti preziosi in giro per la penisola. Per sperare nella Champions, però, serve ritrovare anche il gioco. Perché nel mini campionato a tre, che ha in palio due posti per l'Europa che conta, la Roma è dietro, l'inter sembra aver superato la crisi d'inizio anno e ha ripreso a correre, mentre il Milan, soprattutto dopo gli innesti di Paquetà e Piatek, non sbaglia più un colpo, trovando una continuità di rendimento impressionante, oltre ad una difesa imperforabile.

La Roma deve imparare a calarsi, sin da subito, nel clima di battaglia che troverà sempre di più, da qui fino a fine stagione, nei campi delle squadre in cerca di preziosi punti salvezza.  I giallorossi anche ieri sera, infatti, sbagliano approccio alla gara, nonostante le parole Di Francesco, alla vigilia, auspicavano l'esatto contrario. Si fa nuovamente sorprendere dall'inizio super aggressivo, e a velocità doppia degli avversari. Il Frosinone, infatti, dopo cinque minuti è già avanti, grazie anche alla complicità della premiata ditta N'Zonzi- Olsen. Il primo, regalando una palla velenosa al limite dell'aria a Ciano, il secondo, con un'intervento difettoso, che di fatto spinge la palla in rete. La gara sembra una fotocopia della partita di una settimana prima con il Bologna, con la Roma assente ingiustificata, almeno fino alla fiammata a cavallo della mezz'ora del primo tempo, quando l'uno due firmato Dzeko- Pellegrini, ribalta il risultato, consentendo così ai giallorossi di andare al riposo trovandosi inspiegabilmente in vantaggio. 

Nel secondo tempo succede tutto nei minuti finali. Il pareggio di Pinamonti, l'intervento prodigioso di Olsen a salvare dalla capitolazione la sua squadra su un destro velenoso di Trotta, che riscatta così quello maldestro del primo tempo, e sui titoli di coda del match, ci pensa ancora Dzeko a mettere le cose a posto, servito nel cuore dell'area di rigore da El Shaarawy, dando così alla Roma un altra vittoria "sporca". L'esultanza rabbiosa che ne consegue, è il manifesto di un gruppo che almeno ha imparato a non mollare fino all'ultimo secondo, e di una squadra che crede fortemente di poter raggiungere l'obiettivo di centrare un posto nella prossima Champions League, trascinata  fortemente, come capita spesso dall'inizio dell'anno, da Edin Dzeko. L'attaccante bosniaco, autore di una doppietta, ringhia contro tutto e tutti, persino anche al suo capitano Daniele De Rossi, reo di averlo rimproverato per aver restituito in malo modo una palla al Frosinone dopo che era stata volutamente spedita fuori dal campo per soccorrere un giocatore rimasto a terra.

Il nervosismo e la grinta del numero nove giallorosso hanno comunque il merito di tenere sulla corda tutto il resto della squadra, sono una carica positiva che permette alla Roma, dopo aver subito il pari a dieci dal termine, di non abbattersi e di continuare a lottare. E dopo il gol nei secondi finali, ha sfogato tutta la sua rabbia andando a festeggiare con i tifosi della Roma il suo 85° gol in maglia giallorossa, su 166 gare.  E sabato sera sarà nuovamente derby. La gara con la Lazio arriva alla vigilia di un altro appuntamento fondamentale per la stagione della Roma, la sfida di ritorno di Champions League con il Porto. Due sfide che potrebbero segnare in un modo o nell'altro, l'intera stagione. 

Frosinone Calcio v AS Roma - Serie A
Fonte: l'autore Antonio Siracusa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.