Roma-Milan: ora per il sogno Champions si fa sul serio

Due squadre rinate e due allenatori giovani per un bel duello

di Mario giovanni Cardamone
Mario giovanni Cardamone
(251 articoli pubblicati)
Pugno duro e abile trainer

Domenica sera alle 20,45 andrà in scena la sfida fra Roma e Milan due squadre poste in campo dai rispettivi allenatori con uno spumeggiante e redditizio 4-3-3 con interpreti estrosi e duttili che vogliono primeggiare gli uni sugli altri.

Sarà una bella sfida di calcio fra un rinato Milan che pur essendo votato all'attacco mantiene il carattere sanguigno e pugnace del suo trainer Gattuso che in meno di 2 mesi dal suo insediamento dopo alcuni esperimenti ha trovato la quadra giusta affidandosi ad interpreti soliti per affrontare le varie battaglie che si proponevano. Ora i suoi giocatori sono pronti a gettarsi nel fuoco per seguire le direttive del loro allenatore e mai tirano indietro la gamba e si punta a rilanciare anche Kalinic reduce da un infortunio o lo stesso Andrè Silva giocatore più pagato alle spalle di Bonucci nella scorsa campagna acquisti d'estate.

Il Milan ora grazie a Gattuso che ha risollevato i rossoneri dalle macerie lasciate da Montella troppo tenero e fumantino ha ripreso a marciare a ritmi Champions e infatti se prima il distacco dal quarto posto che dà la Champions era incolmabile ora tutto sembra ribaltato e possibile. Pertanto la sfida alla Roma all'Olimpico potrà segnare molto il destino del Milan .

Veniamo alla Roma, che mercoledì sera scorso ha perso a Donetsk il suo incontro d'andata di Champions che occupa la fatidica posizione (ovvero la terza) che dà diritto ad entrare in Champions. I giallorossi hanno 9 punti sul Milan non può perciò stare tranquilla e deve giocare al massimo per battere il Milan ed escluderlo dalla contesa e stare attenta all'Inter quinta e alla Lazio quarta che la insidiano.

La Roma ad oggi sembra attraversare un buon momento di forma ma troppo spesso viene salvata dal suo formidabile portiere brasiliano Alisson e questo dimostra la fragilità difensiva della squadra giallorossa. L'attacco invece sembra funzionare meglio con la scoperta del talento Under e si spera torni presto nel tabellino dei marcatori Dzeko e torni a splendere come alla Samp Schick che sembra un oggetto misterioso pur essendo stato pagato tantissimo e risultante anche l'acquisto più oneroso in euro della storia della Roma fra cartellino e bonus compresi.

Quindi dalla sfida dell'Olimpico o uscirà rafforzata la Roma o prenderà slancio la rincorsa pazzesca del Milan o ne potranno giovare con un pari Lazio e Inter che seguono poco distanti la Roma stessa.

Sembrava in confusione ma invece regge
Fonte: l'autore Mario giovanni Cardamone

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.