Roma, addio alla Champions: è un punto di non ritorno

Il pareggio di Sabato con il Sassuolo di fatto mette la parola fine alla corsa Champions. L'anno prossimo sarà Europa League

di Antonio Siracusa
Antonio Siracusa
(101 articoli pubblicati)
US Sassuolo v AS Roma - Serie A

La Roma non giocherà la prossima Champions League. A dire il vero il verdetto non è ancora matematico, ma l'unica combinazione di risultati possibile che dovrebbe uscire dall'ultimo turno di Domenica, per consentire alla squadra di Ranieri una miracolosa qualificazione alla massima competizione continentale, è ai limiti dei confini della realtà. Oltre, ovviamente a battere il Parma, i giallorossi, infatti, dovrebbero sperare nelle contemporanee sconfitte di tutte e tre le sue avversarie. Se ciò si verificasse, la Roma chiuderebbe al terzo posto, a pari punti con Atalanta ed Inter, e la classifica avulsa che ne deriverebbe, premierebbe, oltre alla squadra di Gasperini, proprio i giallorossi, e farne le spese sarebbe l'Inter. Pura fantascienza. La certezza, quella sì matematica, è che la Roma è sicura di partecipare all'Europa League. Ed è giusto così. La squadra di Di Francesco prima, e di Ranieri poi, in questo campionato non si è mai ritrovata, neanche per una giornata, nei primi quattro posti della classifica. Sempre ad inseguire, dilapidando per strada punti preziosi in maniera assurda e mancando tutte le occasioni possibili. Non ultima, la partita con il Sassuolo, uno scialbo pareggio che ha vanificato la brillante vittoria sulla Juventus di una settimana prima, e ha spento le ultime velleità in chiave Champions.

Domenica sera, quindi, calerà il sipario su una delle stagioni peggiori della storia recente giallorossa. Un' annata fallimentare sotto tutti i punti di vista, iniziata sin dall'estate, con lo smantellamento dell'ossatura della brillante squadra dello scorso anno, che fu capace di centrare un'incredibile semifinale di Champions League, oltre al terzo posto in campionato. E le premesse per la prossima non partono, di certo, sotto i migliori auspici. C'è da risolvere il nodo allenatore, e sarà difficile fare un mercato di rilievo venendo a mancare anche i preziosi introiti della Champions. 

In attesa della Roma che verrà, Domenica sarà una chiusura di stagione per cuori forti. In un Olimpico sold out si consumerà il De Rossi day. Per il capitano giallorosso sarà l'ultima partita con la maglia della Roma. Per una sera, tutto passerà in secondo piano. I pensieri e i cuori saranno tutti per il capitano di mille battaglie. Ci sarà posto solo per il ricordo delle emozioni che Daniele ha dato alla sua Roma. Ci sarà tanta commozione nel salutare un altro pezzo della storia romanista. Ma De Rossi non sarà l'unico a congedarsi. Quasi certamente, quella con il Parma, sarà anche l'ultima per Edin Dzeko e Kostas Manolas, due colonne della storia recente giallorossa. Il bosniaco, lascia dopo quattro stagioni, condite da 87 gol in 178 apparizioni. Anche per lui non ci sarà rinnovo di contratto. Il greco, invece, arrivato un anno prima, dovrebbe essere uno dei sacrificati per fare cassa. Saluterà anche Claudio Ranieri, arrivato per salvare il salvabile, e per poco non gli riesce l'impresa di centrare un posto Champions. A lui il popolo giallorosso riserverà il migliore degli onori, come Sir Claudio merita, se non altro per avere ridato, perlomeno, una dignità e un senso al finale di stagione, e per aver riportato un po' di romanismo, d'identità. Non sarà, invece, una serata facile per James Pallotta, la cui popolarità è ai minimi storici dal suo arrivo. A pensarci bene, il suo sarebbe l'unico addio che il popolo giallorosso avrebbe voluto vedere domenica sera. Ma questa è un'altra storia.

US Sassuolo v AS Roma - Serie A
Fonte: l'autore Antonio Siracusa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.