Questione di rovesciata: da Carlo Parola a Cristiano Ronaldo

La rovesciata, un gesto tecnico che fa sempre sognare

di Mino Deiaco
Mino Deiaco
(60 articoli pubblicati)
Juventus v Real Madrid - UEFA Champions

In questa nostra rubrica settimanale ci occuperemo di un gesto tecnico che ha sempre affascinato e fatto sognare gli appassionati del calcio: la rovesciata! Tutti i ragazzi che giocano nelle strade di periferia delle città hanno sempre sognato un giorno di giocare in un campo di calcio vero e segnare un gol in rovesciata. È un gesto atletico che scatena la fantasia di chiunque.

A testa in giù e con le gambe in aria, pronti a ricadere impattando sul campo. È uno dei gesti più spettacolari del calcio. Per eseguirla alla perfezione serve tempismo, bisogna aspettare il momento giusto, darsi lo slancio e colpire il pallone. Poi la coordinazione e un pizzico di fortuna fanno il resto. Non c'è tempo per pensarci su, quando la palla scende invitante dal cielo é lì che l'intuito prende il sopravvento.

La rovesciata è di tutti. Non bisogna essere campioni affermati per eseguirla. Dai difensori fino agli attaccanti, la rovesciata è di chi la cerca, è un'arte del gol. Può essere utile in qualsiasi momento, per spazzare l'aria dagli attacchi degli avversari, per intercettare un lancio, ma quando il gesto viene fatto per segnare, è lì che subentra la magia, lì che si dà vita ad un gesto che sarà destinato ad entrare per sempre nei ricordi di tutti.

Nella storia del calcio si ricordano tante rovesciate che hanno fatto sognare.

È difficile ricordarle tutte, ma alcune meritano la nostra attenzione, anche perchè sono state realizzate in partite importanti o perchè ricordano particolari situazioni. Ecco allora un breve excursus sulle rovesciate più celebri:

Carlo Parola: lui è l'uomo delle figurine Panini. Forse chiamandolo così a qualcuno si sarà illuminata la lampadina e al nome, che inizialmente poteva suggerire poco, verranno invece associati un volto e tanti ricordi. Chi non ha mai trascorso interi pomeriggi attaccando e scambiando quelle fantastiche figurine? Sopra le bustine c'era lui, Carlo Parola.

Mauro Bressan: Ci viene da immaginare Mauro Bressan a casa, con i nipotini seduti intorno a lui: "Adesso vi racconto quando ho segnato al Barcellona in rovesciata". Sì, il centrocampista ex Fiorentina, nell'ultima partita della fase a gironi della Champions League nel novembre 1999, ha scritto il suo nome nel tabellino e impresso quella rovesciata pazzesca nella memoria dei tifosi Viola. A Firenze non la dimenticheranno mai:quel gol è servito alla Fiorentina per passare al turno successivo della competizione.

Zlatan Ibrahimovic  La sera del 14 novembre 2012 Ibrahimovic decide di esagerare, piegando l'Inghilterra con quattro gol. Apre prima le marcature e poi chiude in bellezza: nei minuti di recupero corre anche sull'ultimo pallone della gara, costringendo Hart ad uscire frettolosamente e a sbagliare il colpo di testa. La palla si impenna, lui aspetta, e poi dalla trequarti di campo compie un gesto quasi di arte marziale, da rivedere e rivedere. Signori, sua maestà Ibra.

Marco Van Basten: Un altro artista della rovesciata.  Nella sfida contro il Den Bosch del 1986 (terminata 3-1 per l'Ajax), i Lancieri avviano un'azione offensiva fatta di tocchi rapidi e precisi. Il cross proveniente dalla destra è indirizzato verso van Basten che, retrocedendo a piccoli passi, trova la giusta coordinazione per realizzare uno dei colpi più belli di sempre. La palla, colpita con estrema precisione e potenza, bacia il palo e si infila in rete lasciando di stucco il portiere.

Cristiano Ronaldo: 3 Aprile 2018, andata quarti di finale di Champions.Semplicemente la rovesciata perfetta. Il gesto tecnico di Cristiano Ronaldo allo Stadium è da incorniciare per bellezza e tecnica. Emblematica la reazione di Barzagli che allarga le braccia: "Ho sentito il rumore dell'impatto tra la scarpa e il pallone, impressionante. Ha colpito con una forza mai vista per una rovesciata". Tutti in piedi a celebrare il fenomeno portoghese, compresi i tifosi della Juventus presenti allo stadio.

Fonte: l'autore Mino Deiaco

DI' LA TUA

1
1 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. Mino - 1 anno

    senza dimenticare anche le celebri rovesciate di Rooney, Rivaldo, Ronaldinho e Rummenigge.

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.