Quel volo mancato che segnò una carriera

Il campione, malato da tempo di Sla, è spirato venerdì all'età di 71 anni

di Riccardo Sanna
Riccardo Sanna
(48 articoli pubblicati)
Italy Qualify

Di Pietro Anastasi si è già detto tutto, in sua memoria, riguardo i successi in carriera con le maglie di Juventus e Inter e anche con quella della nazionale.

Ma a me ha colpito profondamente lo stralcio di una vecchia intervista di tanti fa. Mi ha colpito per quello che ha raccontato e che riporta alla potenza del fato. Quel destino che gli ha negato una serena vecchiaia ma allo stesso tempo gli ha concesso, da giovane, un'immensa occasione.

«E il Varese com'è che la scova in Sicilia?» 

«Per caso. Il direttore sportivo varesino Casati era al Cibali per assistere a Catania-Varese. Sarebbe dovuto ripartire con la squadra, ma lasciò il posto in aereo a una donna incinta. Il rinvio del volo di ritorno gli consentì di seguire il giorno dopo, sempre al Cibali, Massiminiana-Paternò. Anche se finì 0-0, mi vide e prese nota. Ero felice perché andavo in B a diciotto anni, avrei avuto una bella vetrina e qualche soldo in più. Ma avevo paura, perché andavo lontano per un'avventura che avrebbe potuto finire subito».

L'avventura non è finita subito, per fortuna. E lo ha consacrato nell'olimpo dei grandi atleti che sono stati in grado di regalare emozioni.

Riposa in pace, Pietruzzu. E buon viaggio, campione.

Fonte: l'autore Riccardo Sanna

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.