Quando la panchina traballa: Spalletti e Di Francesco

Allenatori al bivio, Inter e Roma vivono un momento difficile dopo le sconfitte della Coppa Italia. I due tecnici sono già all'ultima spiaggia?

di Claudio Camarda
Claudio Camarda
(5 articoli pubblicati)
Spalletti

Se la Coppa Italia doveva essere la chiave di volta di Roma e Inter, invece, sembra essere quella che ha dato il colpo di grazia ai due tecnici. Gli obiettivi della stagione vengono ridimensionati per le due superpotenze, che ad inizio campionato si pensava che potessero lottare per lo scudetto

 

Situazione Inter – La squadra nerazzurra vive un momento difficile, non ha ancora vinto una partita nel 2019, ha perso i quarti di finale contro la Lazio, e in campionato viene da due sconfitte consecutive con Torino e Bologna e senza un’idea di gioco concreta. Tutti questi fattori pesano come macigni. Il mercato di riparazione non ha portato i giocatori sperati come Godin e Barella, bensi solo il terzino Cedric Soares, pochi acquisti per una squadra che (sulla carta) punta ad essere una delle favorite per la vittoria della Europa League. Inoltre, le voci del (mancato) rinnovo del contratto di Icardi, con il tira e molla con Wanda Nara, e le sirene (di mercato) che spingono Perisic verso la Premier League non aiutano sicuramente a fare spogliatoio.
Spalletti è sempre di più in bilico, e non sembra più essere in grado di gestire lo spogliatoio al meglio. L’ombra di Conte si fa sempre più vicina, dopo l’avvistamento sotto la sede della squadra nerazzurra, anche Zhang spinge per avere l’allenatore leccese all’Inter. L’arrivo di Conte vede, però, una serie di problematiche come il contenzioso irrisolto con il Chelsea, il capriccio del Leccese che non gli piace subentrare in corsa per spiegare tutte le tattiche, e in ultimo, la difficoltà nell’alto ingaggio del tecnico per il rispetto del Fairplay Finanziario.
I tifosi spingono per una soluzione interna, scegliendo il tecnico della Primavera Armando Madonna, mentre l’altra parte della tifoseria vorrebbe affidare la squadra al “Cuchu” Cambiasso, che ben conosce l’ambiente nerazzurro e che da poco ha preso il patentino di allenatore.
 

Situazione Roma – Anche la panchina di Di Francesco è a rischio, la batosta del 7-1 contro la Fiorentina si è fatta sentire. Un calciomercato deludente senza nessun acquisto, uno spogliatoio abbattuto e nervoso, le critiche giunte anche dai tifosi “senatori” come Verdone sulle scelte dei giocatori e i numerosi infortuni non hanno aiutato la squadra romana. Il pareggio con il Milan, e con l’Atalanta e l’uscita dalla Coppa Italia che era uno degli obiettivi, suonano come un campanello di allarme per il tecnico pescarese.
Nonostante, dalla parte dell’ex tecnico del Sassuolo ci sono ancora i risultati che vedono la Roma 5° in campionato e a una sola distanza dal quarto posto occupato dal Milan, e con un ottavo di finale di Champions da giocare.
Febbraio è un mese chiave con partite che sembrano accessibili come Chievo e Bologna, ma anche l’incontro decisivo di Champions con il Porto, questo rush di partite porta a un match fondamentale quale il Derby di Roma del 2 marzo.
 

Il campo sarà l’artefice e il giudice ultimo dei due destini dei tecnici, vediamo chi riuscirà a mangiarsi la colomba pasquale!

Di Francesco
Fonte: l'autore Claudio Camarda

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.