Prima stelle, poi cadenti e infine meteore: la parabola dei top-player mondiali

Messi e Cristiano Ronaldo negli ultimi dieci anni sono state le vere stelle del calcio mondiale. In Russia sono cadute diventando così meteore.

di Gianmarco De giorgi
Gianmarco De giorgi
(15 articoli pubblicati)
Argentina v Iceland Group D - 2018 FIFA

Il mondiale di Russia ha fatto capire a molti tifosi nel mondo che nulla deve essere dato per scontato. Chi se lo sarebbe mai aspettato che campioni del calibro di Messi, Neymar e Cristiano Ronaldo fossero sbattuti fuori da avversari più modesti?

In astronomia si dice che una vera stella spicca di luminosità e brillantezza propria e non ha niente a che fare con una stella cadente. Cos'è una stella cadente?  Sono minuscoli pezzettini di polvere e roccia che cadono dallo spazio nella nostra atmosfera e qui bruciano per attrito. In Russia è successo la stessa cosa. Stelle del calcio mondiale cadute nell'atmosfera divenendo dapprima stelle cadenti e successivamente atterrando sul suolo terrestre meteore.

Il calcio sta assumendo una dimensione diversa da quella che lo ha contraddistinto negli ultimi decenni. La globalizzazione permetterà a squadre modeste di essere sempre meno modeste. La tecnologia è lo strumento che sta permettendo a queste nazioni di emergere nello sport che un tempo era solo per pochi, basti vedere l'albo d'oro del mondiale.

Russia 2018 sarà il crocevia del cambiamento mondiale calcistico dovuto alla caduta in brutto stile di vecchie stelle che hanno brillato di luce propria nell'ultimo decennio ma trasformate e divenute meteore grazie al coraggio, all'impegno e alla devozione di giocatori non considerate stelle ma semplici corpi celesti.

Fonte: l'autore Gianmarco De giorgi

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.