Premier, Martial-Lingard abbattono l’Everton, Pogba al suo meglio

A Liverpool, i Blues cedono 2-0 al Manchester United di Mourinho, che torna momentaneamente secondo per un giorno in attesa del derby Arsenal-Chelsea

di Davide Manca
Davide Manca
(438 articoli pubblicati)
Manchester United v Newcastle United - P

Allardyce schiera un 4-2-3-1 contro lo United, Bolasie-Rooney-Vlasic sulla trequarti dietro a Niasse. Calvert-Lewin e Sigurdsson fuori dall'undici titolare dell'Everton, assieme a Lennon, Jagielka, McCarthy e Kenny. Mourinho schiera invece un 4-3-3: Lingard-Martial-Mata trio d'attacco.

Padroni di casa costretti a difendersi per tutto l'incontro. L'Everton tiene poco meno di un'ora di gioco: Mata porta il secondo pericolo dell'incontro, palo a Pickford battuto - il primo era stato un tiro di sinistro di Pogba da trenta metri uscito di un soffio a lato della porta di Pickford - ed è il preludio al gol. Mata non segue il taglio di Lingard e serve Pogba, il francese trova Martial fuori area e l'attaccante mette il pallone alle spalle di Pickford con un tiro a girare da fermo all'incrocio.

A dieci dalla fine lo United si conferma squadra di fenomeni: Pogba per Lingard, l'esterno punta la difesa avversaria, salta Keane, si accentra e lascia scoccare un tiro che finisce la propria corsa all'incrocio del secondo palo. 2-0. United che torna secondo a 47 punti, Everton che resta a 27 lontano sia dalla zona retrocessione sia dalla zona Europa League.

TOP: Pogba. Oggi fa quello che vuole e si diverte: dai tiri in porta, agli assist, ai no-look, finte, doppi passi, prende in giro i difensori avversari per tutto l'incontro, li salta continuamente, li umilia. Gli schiaffi sono moralmente così forti che sul 2-0 nessuno va più nemmeno a pressarlo temendo l'ennesimo tunnel e il francese manda in rete Lingard. FLOP: Keane, è costato tantissimo. Ex dell'incontro - assieme a Rooney e a Schneiderlin, altro giocatore in giornata-no -, si capisce perché lo United non ha puntato su questa ex promessa del calcio inglese. E l'ha venduto al Burnley per neanche 3 milioni di euro. Poi il Burnley ha fatto uno dei più grandi affari degli ultimi anni, cedendolo per dieci volte tanto: dopo sei mesi dal suo arrivo, Keane non ha reso, fino a qualche settimana fa l'Everton era in zona retrocessione anche grazie alle sue prestazioni negative.

Everton v Stoke City - Premier League
Fonte: l'autore Davide Manca

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.