Piatek e il piacere di stupire

Il centravanti polacco non finisce di meravigliare tutti, puntando ora a nuovi record

di Leandro Malatesta
Leandro Malatesta
(123 articoli pubblicati)
Frosinone Calcio v Genoa CFC - Serie A

L'uomo della domenica si chiama venerdì. In quello che può sembrare un banale gioco di parole è racchiusa la grande sorpresa di questo inizio di Serie A, perché l'uomo copertina Krzysztof Piatek è in realtà il signor Venerdì (in polacco Piatek indica proprio tale giornata della settimana).

L'ex giocatore del Cracovia ha davvero incantato tutti per l'incredibile  facilità con la quale è riuscito fin qui a capitalizzare al massimo ogni opportunità avuta. E' stato in grado di segnare in tutti i modi possibili, di testa, di piede dentro l'aria di rigore sfruttando un senso del goal davvero affinato, da fuori area con potenza e precisione. Chiaramente un repertorio così completo lo catapulta direttamente nella lista dei sogni segreti ( ma non troppi) dei top club europei.

Gli 8 goal messi a segno in 6 giornate gli hanno permesso di eguagliare il record di Hansen (Atalanta stagione 1949/1950) con la differenza che il danese atalantino non segnò in tutti e sei gli incontri; ora il prossimo obiettivo per il centravanti genoano è quello di raggiungere Batistuta che fu capace di gonfiare la rete per ben 11 giornate consecutive nella stagione 1994/1995.

Piatek ha impiegato minor tempo nel farsi conoscere sotto porta che fuori dal campo, compito paradossalmente arduo al giorno d'oggi dove quest'aspetto potrebbe essere visto come un altro piccolo record dato che molto spesso i calciatori sono già dei  veri e propri simboli social prima ancora di dimostrare il proprio intero valore sul terreno di gioco.

Di lui sappiamo che l'esultanza a pistole incrociate è nata durante la preparazione estiva dopo che sentitosi chiamare per l'ennesima volta bomber ha deciso di dare un senso a quel nomignolo poiché bomber in polacco significa proprio pistolero.

Lost in translation a parte Piatek non sembra aver patito minimamente il cambio di latitudini calcistiche e che sia Serie A o massima divisione polacca per il signor Venerdì non c'è stata alcuna differenza.

A molti il nome Venerdì riferito ad una persona potrà anche far tornare in mente Robinson Crusoe, in particolare c'è un passaggio del romanzo che può essere la chiave per leggere la storia del Venerdì in casacca rossoblu e quella capacità di non accontentarsi mai ma di saper ripartire ogni giorno con più tenacia e determinazione mettendo sempre in discussione ciò che si è stati per essere migliori nel domani; a tal proposito Robinson afferma di essere "sempre stato il demolitore di se stesso"  non ci resta perciò altro che aspettare il prossimo goal di KP9 e nel frattempo ingannare l'attesa magari leggendo le avventure del naufrago più celebre del mondo.

Genoa CFC v Lecce - Coppa Italia
Fonte: l'autore Leandro Malatesta

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.