Perché è impossibile non tifare Atalanta

Stasera, contro la Dinamo Zagabria, la Dea fa il suo esordio nella Champions League

di Riccardo Sanna
Riccardo Sanna
(50 articoli pubblicati)

L'Atalanta in Champions League è la prova che i sogni possono diventare realtà. Alzi la mano chi l'avrebbe mai detto, qualche anno fa. Eppure è così: per la prima volta nella sua storia, la Dea partecipa alla massima competizione europea. Certo, sia chiaro, nulla avviene per caso. E Gasperini lo sa bene. Proprio lui, che giunse in cerca di rivalsa, accettò una sfida non semplice: guidare una provinciale dopo aver assaporato, seppur brevemente, l'esperienza in un top club come l'Inter. Eppure le cose, in quel di Bergamo, non sono andate bene: di più. L'abilità di un maestro di calcio quale è il Gasp è stata quella di amalgamare un gruppo e renderlo solido, inculcando quell'idea di calcio spavalda che non ti fa temere nessuno. Neanche le corazzate che lottano per il vertice della classifica.  

La determinazione, nel calcio come nella vita,  è tutto. Ci vuole talento, grinta e coraggio: ma senza determinazione non si va da nessuna parte. E l'Atalanta questo concetto l'ha fatto suo, consapevole che può giocarsela ad armi pari con chiunque, se solo si mette in testa di professare il suo calcio, libero da pressioni e condizionamenti. Semplicemente divertendosi. Ecco perché è impossibile non tifare Atalanta. Perché l'Atalanta incarna quel senso di riscatto a cui tutti auspichiamo. Perché l'Atalanta è la prova che il sudore e la fatica sono necessari per puntare in alto. Perché l'Atalanta rappresenta la metafora del debole che sfida il più forte, del piccolo che ambisce a giocarsela con il grande, del timido di turno che sta sempre in seconda fila e stancandosi decide di mettersi in bella mostra perché non intende nascondersi più. Perché l'Atalanta simboleggia che anche se parti dal basso puoi arrivare. Perché l'Atalanta diffonde il concetto che tutto, con la tenacia, si può acciuffare: basta volerlo. Perché l'Atalanta insegna che, spesso e volentieri, come ho scritto in precedenza, i sogni possono diventare realtà.

E quindi siccome noi tutti abbiamo dei desideri e per far si che questi possano realizzarsi diamo il massimo o perlomeno proviamo a farlo, nella cavalcata dell'Atalanta nell'olimpo del calcio, da tifosi e sportivi, ci vediamo un po' anche noi stessi. Ecco perché è impossibile non tifare Atalanta. Perché, in fin dei conti e a pensarci bene, nulla è impossibile.

Fonte: l'autore Riccardo Sanna

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.