Pau Lòpez: Roma con lui sei in buone mani

Protagonista nella vittoria di oggi a Genova e di qualche giorno fa in coppa Italia a Parma il portiere spagnolo sempre più simbolo della Roma targata Fonseca

di Devis Antinozzi
Devis Antinozzi
(5 articoli pubblicati)
Udinese Calcio v AS Roma - Serie A

Si è conclusa da poco la ventesima giornata di Serie A, dove la Roma è balzata al quarto posto, grazie alla vittoria convincente di Genova, dalla quale esce con la sorpresa di un rigenerato Spinazzola e la certezza di Pau López, sempre più protagonista nella squadra di Mister Fonseca. Pur non risultando in cima alla classifica parate della serie A, dove con i suoi 60 interventi si posiziona al diciassettesimo posto, grazie anche ad una difesa che non concede moltissimo, spesso però l'estremo difensore spagnolo risulta decisivo sul risultato finale. Fino ad oggi si è sempre fatto trovare presente quando chiamato in causa con parate tutt'altro che scontate, come nella gara di oggi, sul finale, non consentendo al Genoa di accorciare le distanze, oppure in quella di qualche giorno fa a Parma in coppa Italia, neutralizzando con grande riflesso un tiro ravvicinato di Roberto Inglese. Sempre a Parma qualche mese fa si era reso protagonista (nonostante la sconfitta della Roma) di una parata strepitosa su conclusione dalla distanza di Kulusevsky, intercettando la palla con la cosiddetta "mano di richiamo"; per solleticare i ricordi dei tifosi romanisti aggiungiamo alla "Franco Tancredi" indimenticato protagonista dello scudetto giallorosso, il quale era solito effettuare parate con questa tecnica. Se la Roma ad oggi ha subito solo 22 goal il merito dunque è anche e soprattutto suo; il numero 13 giallorosso ha avuto, infatti, un ottimo impatto con una piazza importante ed esigente come quella romana, dove la tensione è sempre altissima (ne sa qualcosa i suo predecessore Olsen, oggi protagonista a Cagliari ma lo scorso anno in difficoltà a Roma, tanto da vedersi preferito, ad un certo punto della stagione, il più esperto Mirante). Un portiere "moderno" Pau López, abilissimo con i piedi, dove spesso risulta vero e proprio difensore aggiunto, facendosi coinvolgere nel fraseggio della sua linea difensiva, ma non solo, è dotato di grande agilità che gli consente rapidità nelle uscite, caratteristica dovuta anche dalla capacità di leggere per tempo l'azione, riuscendo spesso ad anticipare la conclusione. Infine, si aggiunga l'ottimo piazzamento, che gli permette spesso di fare risultare semplici anche parate piuttosto complesse. E' indubbio dunque come Pau López abbia trasmesso tranquillità non solo al reparto difensivo ma a tutto l'ambiente giallorosso, tanto da indurre  la sensazione che la Roma abbia finalmente trovato nel venticinquenne ragazzo di Girona un grande interprete del ruolo, un portiere di livello e personalità  al quale consegnare le chiavi della porta e dei sogni giallorossi, oggi con lui davvero in buone mani.

Fonte: l'autore Devis Antinozzi

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.