Nessuna speranza di ripescaggio per l’acr Messina

Nonostante in città qualcuno cavalchi l'illusione di un ritorno in C, questa ipotesi non è praticabile

di Alan paul Panassiti
Alan paul Panassiti
(162 articoli pubblicati)
Parma FC v AS Bari - Serie A

Dopo la 'querelle' Cozza, l'Acr Messina naviga a vista verso la nuova stagione. I fatti raccontano, come anticipato, dell'addio di Rappoccio che tra l'altro non aveva nessun contratto firmato con i peloritani, al suo posto dovrebbe arrivare Grasso che porterebbe con se mister Raffaele dall'Igea Virtus. Ma c'è anche una voce che parlerebbe anche dell'ex terzino Alessandro Parisi, in questi giorni in città, con un ruolo non ben definito all'interno della società.

Di certo l'annuncio del nuovo tecnico è stato ritardato perché sembra che la società di Sciotto stia cercando di farsi ripescare in Serie C. Almeno questo è quello che si vuol far credere ai tifosi giallorossi. Per coprire l'assoluta mancanza di strategia e il dilettantismo di molte scelte degli ultimi dodici mesi, all'improvviso si parla di un ripescaggio. La presenza accanto a Sciotto da qualche mese di Lello Manfredi, uomo di tutte le società e di tutte le stagioni fino a pochi mesi fa con Franco Proto, non è vista col massimo della gioia da parte dei tifosi.

A parte le vicissitudini del disgraziato fallimento, la figura di Manfredi dovrebbe essere arrivata per mediare su un possibile ripescaggio. Niente di più falso! A parte il continuo riaffacciarsi di personaggi sempre uguali nel calcio messinese, che sembra impossibilitato a rinnovarsi, è la tipica azione da fumo negli occhi. Non esiste una programmazione seria, un progetto, e si vendono illusioni e favole. Invece di parlare di una chimera, il ripescaggio, si poteva allestire una formazione in grado di stravincere il torneo. Ma ormai è tardi, e allora si vuole giustificare il ritardo con il "lavoravamo per il ripescaggio e ci siamo  trovati in ritardo"!

I posti liberi sono sette. Sei se l'Avellino vincerà il ricorso al CONI. Le squadre in graduatoria sono nove, del Messina neanche l'ombra! Si è vero che per blasone, bacino d'utenza, e tutto quello che ne consegue, la società poteva candidarsi. Gravina ha detto: "Le graduatorie sono fatte per essere rispettate"! 

A quanto ci risulta, a parte il Gavorrano, tutte hanno pronti gli incartamenti per la domanda di ammissione ai professionisti. A proposito di incartamenti, con quali soldi Sciotto pensa di fare la domanda, e perché non li ha spesi l'anno scorso per salire di categoria? Ci sono soci all'orizzonte? La risposta è no. Messina non ha una imprenditoria, Franza a parte, in grado di sostenere con serietà uno sforzo economico simile. A parole molti millantatori hanno manifestato l'interesse per la squadra, ma nei fatti nessuno ha mai messo le mani al portafoglio.

Mi spiace per le vere vittime di questo scempio sportivo, i tifosi, e alimentarne le aspettative con vere illusioni è sbagliato. Per ripartire occorre un progetto serio, con idee chiare sin da subito, e non raccontare frottole per coprire inadeguatezze o ritardi.

La verità era che bisognava ripartire dal girone di ritorno scorso, fare quei 3 innesti che Modica voleva, trattenere con offerte adeguate i migliori e vincere  torneo di serie D, creando basi solide da cui ripartire. Ma se Sciotto disponeva davvero di veri soldi che userebbe per il ripescaggio perché non l'ha fatto?

Meditate gente, meditate! Naturale è che speriamo di essere smentiti, che in città qualcuno che contribuisca al rilancio del Messina sul serio e che ci sia il ripescaggio. Ma purtroppo i fatti sono altri, e bisogna agire in fretta per allestire una squadra dignitosa. E il tempo è ampiamente scaduto!

Reggina Calcio v ACR Messina - Lega Pro
Fonte: l'autore Alan paul Panassiti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.