Nel calcio conta di più la bravura o la fortuna?

A decidere una partita o un campionato è più la bravura o la fortuna? E’ una delle domande chiave, forse la domanda chiave per capire il calcio

di Giulio Zampini
Giulio Zampini
(37 articoli pubblicati)
4° episodio: bravura o fortuna nel calcio?

Se è una questione di bravura, allora il gioco ha una logica: alla fine vince il migliore. Se dipende dalla fortuna, allora a cosa serve spendere milioni per i giocatori, allenarli e farli giocare in armonia, perdere la voce per incitarli dagli spalti? 

50 E 50: META' FORTUNA, META' BRAVURA. Ci sono due strade che portano al successo: una è essere bravi, l’altra essere fortunati. Per vincere un campionato occorrono entrambe le cose, ma per vincere una partita può bastarne una. Il calcio dipende tanto dal caso quanto dall'abilità. Lo scopo è quello di trovare un modo per alterare l’equilibrio: usare la bravura per sconfiggere il caso. Per riuscirci, una squadra deve avere la massima efficienza, ovvero la produttività massima con il minimo spreco di energie.

Sia i goal segnati sia le probabilità di vittoria sono sempre questione di 50 e 50: la partita che vedrete questo weekend, quella che vi farà esultare come dei pazzi o vi lascerà increduli e con l’amaro in bocca, si potrebbe tranquillamente decidere lanciando una moneta. Davvero pronosticare il risultato di Milan-Sassuolo, per esempio, sarebbe come fare testa o croce?

IL CALCIO E' DAVVERO LO SPORT DELLE COINCIDENZE. I goal sono eventi rari e preziosi, e per garantirseli i club spendono milioni (clicca qui per scoprire perché le squadre pagano tanti milioni per un singolo giocatore). Ma i goal sono anche casuali. Possono sfidare qualunque spiegazione e ignorare le probabilità. I goal sono frutto evidente di intenso allenamento o dell’intuito sovrumano di un giocatore dal talento straordinario, altri no: una deviazione imprevista, un cross troppo lungo, un contrasto andato a vuoto, la palla che rimbalza all’indietro… I goal “fortunati” sono particolarmente frequenti quando si è sullo 0-0, cioè “quando le squadre giocano ancora rispettando la propria tattica: in quella situazione, perché qualcuno segni, deve intervenire la sorte”:

STATISTICHE Quanto spesso, a prescindere dalla nazione e dallo sport, la favorita vince? Le statistiche parlano chiaro: nel calcio capita soltanto in poco più della metà dei casi. Nella pallamano, nel basket e nel football americano la favorita vince circa due terzi delle volte. Si vede chiaramente che il calcio è diverso dagli altri quattro sport. Lo dimostrano le quote: una favorita nella pallamano ha una quota media di 1,28, in Nba e Nfl rispettivamente 1,42 e 1,49, nel calcio invece è 1,95. Cosa significa, concretamente? Che quasi la metà delle volte, nel calcio la favorita non è una vera favorita. Il perché si può attribuire a due fattori: nel calcio i goal sono rari e i pareggi diffusi. Queste condizioni complicano parecchio i pronostici e abbassano le probabilità che una favorita vinca.

CONCLUSIONI il calcio è un gioco da testa o croce. Logica e coincidenza vi sono divise in parti uguali. E con la sorte occorre trovare il modo migliore di convivere. Ciò non significa che non ci si possa fare niente. “Il compito di un allenatore è aumentare l’indice di probabilità di una partita. E da allenatore non puoi fare altro che negare il più possibile l’esistenza e il ruolo della sorte”. Questo significa prendere il tuo budget, i tuoi giocatori, il tuo club, e ricavarne il massimo. Significa spendere con oculatezza, allenare bene, studiare tattiche e ingaggiare il proprio staff nel miglior modo possibile.

La sorte non si può controllare. Dobbiamo prendere atto che la metà della volte ciò che succede in campo non dipende da noi. Il resto del calcio, l’altro 50%, però, lo decidono le squadreNon tutti possiamo essere fortunati. Ma possiamo provare ad essere bravi.

Fonte: l'autore Giulio Zampini

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.