Mondiali 2018: Spagna fuori agli ottavi, Russia decisiva dal dischetto

La Spagna è fuori dal mondiale: battuta clamorosamente ai rigori dai padroni di casa dopo una partità finita in parità. La Russia vola ai quarti.

di Angela Argenziano
Angela Argenziano
(1 articoli pubblicati)
Spagna out agli ottavi di finale.

Quella delle "Furie Rosse" è stata una partita che, per certi versi, si sarebbe potuta chiudere sin dal primo tempo. Ma così non è stato. O meglio, la Spagna non ha potuto. A nulla è servita l'esperienza dei pluri-campioni scesi in campo, così come il dominio del possesso palla sul rettangolo di gioco.

Una clamorosa eliminazione, che tuttavia non rappresenta più una sorpresa ai Mondiali 2018. Dopo le uscite di Germania, Argentina e Portogallo, è la volta della Spagna, mandata a casa proprio dai padroni di casa. Una disfatta da amputare al repentino cambio di allenatore? Non è da escludere. L'esonero di Lopetegui a due giorni dall'inizio della competizione deve aver rappresentato un duro colpo per la squadra. Difatti, la prestazione avuta contro il Portogallo non si è vista poi nelle successive partite, durante le quali la squadra si è spenta via via sempre più.

La Nazionale spagnola non perdeva da ben due anni, l'ultima volta proprio contro l'Italia agli ottavi degli europei di Francia 2016, quando gli azzurri si imposero per 2-0 con le reti di Chiellini e Pellè. 

LA SPAGNA CROLLA A MOSCA - Ritmi lenti sin dal primo minuto di gioco: le squadre si scrutano, ma non troppo. Gli spagnoli fanno possesso palla sfruttando un lento ma inconcludente tiki taka, che si protrarrà per tutto il resto della gara. Nessuna delle due squadre sembra voler prendere iniziativa, se non qualche timido accenno da ambo le parti. Tuttavia, la partita si sblocca subito al 12' su punizione, con un'autorete di Ignashevich, favorita dall'impatto sotto porta con Sergio Ramos. Al 41' arriva il pareggio della Russia, su calcio di rigore, in seguito ad un fallo di mano commesso da Piqué.

Secondo tempo di gioco, la storia non cambia. Gli spagnoli si rifugiano nel possesso palla. I russi, confinati nella loro metà campo,  non accennano ad avanzare, aspettando invece qualche passo falso della squadra avversaria. Spazi stretti, il fraseggio spagnolo non riesce a superare la linea dei centrocampisti. Pazienti i russi, che cercano di sfruttare ogni errore avversario per andare in porta.

Nulla di diverso nel corso dei supplementari quando entrambe le squadre, oramai stremate, non attendono altro che il verdetto dei rigori. Russi impeccabili dal dischetto, spagnoli un po' meno. Gli errori di Koke prima, e Iago Aspas poi, dichiarano vincente la Russia, che accede di diritto ai quarti di finale. 

LE STATISTICHE - Impressionante il numero dei passaggi effettuati dalla Spagna, un lento tiki taka che conta più di mille battute, ma estremamente statico e fine a sè stesso. Un possesso palla stimato del 74% che, con un po' più di iniziativa, avrebbe potuto regalare numerose conclusioni e quasi sicuramente il passaggio del turno.

L'ULTIMA DI INIESTA - Questa partita verrà ricordata anche come l'ultima di Andrés Iniesta ai Mondiali. Il centrocampista è partito dalla panchina, per poi subentrare al 67' in sostitutizione di David Silva. Il suo piede non è bastato per sbloccare un match condannato invece alla staticità e all'attesa. Dopo aver visto crollare la sua Nazionale ai rigori, annuncia l'addio. Non vestirà più la maglia della Spagna, nè tantomeno quella blaugrana. Lo si potrà vedere in Giappone, al Vissel Kobe, a fare magie ancora per un po'.

Sfumato il Mondiale, è tempo di bilanci per la Spagna. Rialzarsi è d'obbligo, con la consapevolezza degli errori fatti per migliorarsi e tornare in campo più forti di prima. E così come ha commentato il capitano spagnolo, quest'oggi, a mente fredda: "Noi preferiamo pensare che sia una nuova occasione per imparare, rialzarsi, crescere e continuare a lottare. Lo faremo, questo è sicuro"

Fonte: l'autore Angela Argenziano

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.