Messi attento, la Serie A può essere una trappola

Vincere col Barcellona o provare l'ebbrezza di una nuova sfida? Per Messi non sarebbe tutto rose e fiori

di Francesco Fiori
Francesco Fiori
(120 articoli pubblicati)
Messi sogno impossibile in A

Lionel Messi in Serie A, più precisamente all'Inter. Utopia o sfida ai limiti del possibile. Il genio del calcio mondiale che approda alla Serie A. Sarà, ma non entusiasma.

Il motivo principale è quello legato all'età. Se Messi, classe 1987, approdasse all'Inter in cambio di Lautaro Martinez, dieci anni più giovane, a perderci sarebbero i nerazzurri, proprio perché El Toro non ha ancora rappresentato il meglio della sua maturazione e perché l'attuale attaccante ben si sposa con Lukaku ora che si conoscono a meraviglia.

Certo, Messi è Messi e Lautaro sopratutto nelle sfide di vertice si è nascosto, ma è difficile esaltarsi se il più grande giocatore del mondo per arrivare in nerazzurro, già in là con gli anni, prendesse il posto di un sicuro prospetto sicuro.

Per di più l'Inter è un cantiere aperto, non è la Juve che già ad una rosa stratosferica può avere il lusso di inserire un Cristiano Ronaldo, classe 1985, che fa subito sfracelli in Serie A, con i bianconeri che sarebbero Campioni d'Italia anche senza CR7.

La Serie A rischierebbe di ridimensionare Messi e la sua leggendaria carriera, e qua siamo pronti a sottoscriverlo in caso contrario, non essendo più il campionato che guarda a Maradona con occhi spiritati. Messi all'Inter sarebbe un sogno ma anche qualcosa che visto alla lunga non porterebbe grossi vantaggi, a meno che i nerazzurri non correggano in corso d'opera altre lacune della rosa, dall'inserimento di Eriksen a dar man forte ad una difesa che difetta ancora dell'inserimento di Godin nell'undici titolare.

Non ci sarebbero problemi per Romelu Lukaku, anzi, un eventuale investimento su Messi farebbe arrivare colui che gli apre gli spazi anche quando tutto sembra chiuso,  o per lo meno così è in Spagna, ma in Italia è ancora tutto da vedere.

Messi rischierebbe così di macchiare il suo palmares di tutto rispetto con un fallimento, perché ad oggi, anche con un suo inserimento, l'Inter non è candidata alle grandi di Champions, lui che l'ha vinta per 4 volte, con 10 titoli spagnoli e 6 palloni d'oro, in uno scontro, ambizioso e affascinante, con Ronaldo alla Juventus.

La conclusione è che se l'Inter ha in mente di fare un'operazione clamorosa, con i soldi di Icardi, Perisic e altri riscatti, forse farebbe meglio ad indirizzare altrove le attenzioni, magari su un Milinkovic Savic, classe 1995, o su un Federico Chiesa, qualora le pretese della Fiorentina siano meno folli e più reali.

SSC Napoli v FC Barcelona - UEFA Champio
Fonte: l'autore Francesco Fiori

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.