Mazzarri si o no? Quando i granata dissero no a Gasperini…

Nel 2016 tutti ricorderanno la vicenda Gasperini! Un coro di NO allontanò il tecnico di Grugliasco dai granata per la sua “juventinità”. Ed ora che fare?

di Antonio Chiera
Antonio Chiera
(83 articoli pubblicati)
Curva Maratona

I tifosi del Toro ricorderanno benissimo la questione Gasperini subito dopo aver lasciato il Genoa a fine campionato 2016. Bene. Gasperini non è arrivato al Torino per via del suo passato che qui ricordo in due righe

UN PASSATO DA BIANCONERO - Se pur vicino ai colori granata in più occasioni, il patron Cairo è stato "costretto" dalla piazza a dire NO a mister Gian Piero Gasperini per via della sua  “juventinità” ( che ancora oggi non capisco ) oltre a quella retrocessione del Toro per mano del Genoa-Gasperini nel 2009 e guarda caso, oggi c'è anche un "accordo" tra i tifosi rosso-blu e granata.... e qui si che mi chiedo e vi chiedo perchè? Tutto passato quell'odio? che è successo in tutti questi anni?  Cosa deve fare un professionista in questo caso?

IL TORO A TINTE BIANCONERE-  Premesso che il Torino da allora ad oggi è stato inondato da ex "juventini" da Emiliano Moretti (in gioventù) per chiudere con gli ECCELLENTI Immobile prima e Zaza e Rincon in ordine di tempo; Mi sono sempre chiesto: ma non è la stessa "juventinità" di Gasperini? Perche con il tecnico non accettarla e con i giocatori si? Oggi tutti ad esaltare le qualità del tecnico della DEA ( e ci mancherebbe pure ) dopo aver raggiunto il traguardo storico con l'Atalanta  degli ottavi di Champions. Ricordo ai tifosi del TORO che trattasi dello stesso GASPERINI allenatore e nulla è cambiato a proposito di “juventinità” 

MAZZARRI E LE SUE COLPE - Il tecnico avrà certamente i suoi limiti come tutti gli allenatori, ha sbagliato ed ha fatto degli errori forse di valutazione e che oggi purtroppo numeri alla mano cozzano con il suo cammino in campionato non lontano però,  da Napoli e Milan che hanno speso una valanga di soldi per costruire una squadra vincente. 

MATRIMONIO FINITO - Mazzarri è con le spalle al muro e anche se da qui in avanti a fine campionato dovesse raggiungere traguardi ambiziosi questo matrimonio tra Torino e tecnico dovrà finire. Mandarlo via ora certamente procurerebbe ulteriori disagi a tutti. Tifosi compresi.

Fonte: l'autore Antonio Chiera

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.