Maurizio Zamparini lascia il Palermo: finisce un’era

Attraverso il proprio sito ufficiale, la società ha comunicato che nella serata del 30 novembre 2018, è stato sottoscritto il passaggio di proprietà

di Giorgio Amato
Giorgio Amato
(11 articoli pubblicati)
US Citta di Palermo v UC Sampdoria - Ser

In una nota, la società ha comunicato che nella serata del 30 novembre 2018, è stato sottoscritto il passaggio di proprietà del 100% del Palermo Calcio a un gruppo londinese di cui ancora non si conosce il nome. Maurizio Zamparini lascia così il Palermo dopo più di 15 anni di gestione.

Era infatti il luglio del 2002 quando il patron friulano acquisì le quote di maggioranza del club, allora in mano alla famiglia Sensi. Da quel momento ebbe inizio un cammino inarrestabile verso il calcio che conta, un cammino coronato di risultati e successi indelebili nella memoria di ogni tifoso rosanero.

Nel 2004 la storica promozione in Serie A, a 32 anni di distanza dall'ultima. Nel 2005 il sesto posto in massima serie e l'accesso in Coppa Uefa (il primo nella storia del club). Nel 2006 il quinto posto in A, la semifinale in Coppa Italia e l'ottavo di finale in Coppa Uefa (avversario lo Schalke 04). Nel 2011 la storica finale di Coppa Italia, disputata in un Olimpico colmo di tifosi, sciarpe e maglie rosanero.

In tutti questi anni uno straordinario numero di calciatori ha calpestato il terreno di gioco del Renzo Barbera, regalando giocate ed emozioni al pubblico presente. Dai campioni del mondo Toni, Grosso, Barzagli, Barone e Zaccardo, autori della storica promozione in A, ai fuoriclasse sudamericani Cavani, Pastore e Dybala, non dimenticando i vari Corini, Miccoli, Sorrentino, solo per citarne alcuni. Fitto è stato anche l'avvicendarsi di allenatori in panchina (tra tutti Guidolin, Delio Rossi, Ballardini, Zenga) e di dirigenti in società (Foschi, Perinetti, Sabatini).

Gli ultimi anni incolori hanno evidenziato tuttavia la necessità di un cambiamento, di una svolta, che è arrivata puntuale oggi, attraverso un comunicato societario atteso da tempo.

Compito della nuova proprietà sarà ora quello di riportare entusiasmo e stimoli in una piazza desiderosa di tornare ad interpretare un ruolo da protagonista nel grande calcio, nel calcio che conta. Per farlo, sarà importante anzitutto riconquistare l'amore e la passione dei tifosi, da sempre dodicesimo uomo in campo, ricucendo un rapporto ormai logoro e investendo al tempo stesso sull'organigramma e sulle strutture societarie.

A Zamparini va l'affetto e la gratitudine del popolo rosanero, per avere in questi anni donato alla città il lustro che meritava, per aver riportato in alto il nome del club e per aver regalato a tutti emozioni uniche e irripetibili.

Con la consapevolezza che un capitolo quest'oggi si sia chiuso, nuove pagine attendono e meritano di essere scritte.

In bocca al lupo dunque alla nuova società!

Fonte: l'autore Giorgio Amato

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.