Mancini pensa anche a Sossio Aruta per il ruolo di centravanti azzurro

Tra panchinari fissi, zingari del goal perduto, bomber senza apparenti meriti sportivi, la nazionale italiana è senza un goleador da troppo tempo

di Alan paul Panassiti
Alan paul Panassiti
(116 articoli pubblicati)
Sossio Aruta

Dopo il doveroso omaggio di Mancini e degli azzurri per le vittime del Ponte di Genova, si torna a parlare di nazionale. Il  mondo va avanti e dobbiamo analizzare il momento azzurro con la nostra doverosa ironia. Si parla di casting per il Commissario Tecnico alla ricerca del goal perduto.

Una ricerca che ormai andrà oltre il calcio giocato ma che, come tutti i casting che si rispettino, coinvolgerà tutte le componenti più disparate della nostra società.

Se ormai i nostri calciatori "azzurrabili" giocano poco, o nulla, bisogna andare a cercare anche nei posti più impensati il futuro bomber della nostra nazionale.

L'ultima idea, sportiva, è quella di Kevin Lasagna,  un vero bomber da tavola da gustare in tutti i modi, soprattutto se  condito in un certo mondo: se poi dovessimo parlare di calcio allora quello è uno sport che l'ex centravanti del "Carpi" conosce a mala pena e che ci fa soffrire pensando ai tempi di Inzaghi, Rossi, Montella,  Schillaci ecc.

Se Balotelli ormai è dichiarato inabile per la sua forma simile a quello della palla (per questo i tifosi allora vogliono prenderlo a calci?) e se Belotti viene dichiarato al settanta per cento, di cosa non si sa, siamo messi davvero male.

E' tornato dal  Canada Giovinco, il giocatore minimalista che mancava, grande fantasia e numeri da campione in un campionato in cui giocano gli elefanti e i pachidermi: direi una convocazione inutile.

Simone Zaza, per nostra fortuna, ha deciso di optare per Ballando Sotto Le Stelle (memori del suo balletto agli Europei scorsi contro la Germania) piuttosto che rischiare, giocando, di rovinare il tutù nuovo di zecca regalatogli dal presidente Urbano  Cairo. Quindi è tornato a Metaponto e ha rinunciato a scendere i campo.

Caprari, nome omen, ha finito di pascolare a Genova e si è presentato in ritiro entusiasta, ma dubitiamo possa essere decisivo. Mentre Berardi è la solita promessa mancata da ormai 20 anni: giovane mai troppo pronto e con un grande futuro dietro le spalle, ormai si è dimenticato cosa voglia dire la rete.

Chiesa è tutto tranne che una punta anche se bisogna avere fede, e ultimamente ha imparato anche un altro sport (i tuffi) in cui sembra particolarmente portato. Veloce come il vento in una giornata di bonaccia, può essere il futuro e ha anche un buon presente ma non è il bomber che si cerca!

Rimangono Immobile, che in nazionale fa onore al suo nome rimanendo spesso l'ombra del bel giocatore che si vede alla Lazio senza la benché minima mobilità, e Insigne, che non è però un centravanti e non ha i centimetri giusti.

Mancini, disperato, ha provato ad allargare i casting ai reality show chiamando anche il "Re Leone" Sossio Aruta sperando nella sua assoluta ignoranza, palesata alla Temptation Island Vip ancora una volta,  sperando in un miracolo.

L'attacco ideale dell'Italia è fondamentalmente al muro, dove si appenderanno i chiodi delle occasioni perennemente mancate, giunte in maniera ignobile su piedi assolutamente ottagonali e inadeguati a questo bellissimo gioco. Purtroppo, scherzi a parte, se l'Italia s'è desta, il nostro attacco ideale non esiste. La nazionale di Mancini si prepara alla retrocessione nella Serie B del calcio europeo: colpa di dirigenti inadeguati e di una esterofilia ridicola che ha distrutto i nostri settori giovanili. Ma questa è un'altra storia.

Italian Football Federation Unveils New
Fonte: l'autore Alan paul Panassiti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.