Ma la Roma fa bene a vendere Dzeko?

Trattativa in retta di arrivo per il trasferimento dell'attaccante alla corte di Conte.

di Marco Ferraris
Marco Ferraris
(50 articoli pubblicati)
AS Roma v FC Crotone - Serie A

Il mercato invernale o anche detto "di riparazione" dovrebbe fare in modo di andare a sistemare una mancanza a livello di giocatori in un determinato ruolo, oppure di portare a casa una trattativa che è un'occasione da non perdere, o ancora vendere o mandare in prestito quei giocatori che non hanno spazio o che hanno bisogno di giocare. Allora così sì che il mercato ha un senso, ma perché la Roma dovrebbe vendere la sua punta centrale a metà stagione, senza neanche avere ancora una sostituzione adeguata e con obiettivi ancora alla loro portata, come campionato, coppa Italia e Champions League.

Ad esempio l'Inter era carente di uomini in difesa, nel ruolo dei centrali e ha portato a casa Lisandro Lopez dal Benfica e per quel che riguarda il reparto avanzato è arrivato Rafinha dal Barcellona che può giocare in vari ruoli sia a destra che a sinistra e può anche essere impiegati come trequartista, in caso di bisogno. La Juventus è a posto così e non aveva bisogno di prendere nessuno, trattative per il mercato estivo iniziate e ha mandato Pjaca a giocare, in prestito allo Schalke. Il Milan su richiesta di Gattuso è rimasta come prima del mercato, nonostante richieste per Locatelli rimandate al mittente. Il Napoli si è mosso in ottica futura con l'acquisto di Machach ma i titolari non si sono mossi e ci sono trattative per mandare a giocare quelli che hanno un basso minutaggio, anche stare sempre e solo in panchina o tribuna non è il massimo, anche se sicuramente ben retribuito un professionista ha voglia di giocare. La Lazio ha rinforzato la difesa con Caceres ma Lotito sta blindando il talento Milinkovic-Savic, vero talento del centrocampo biancoceleste. Le altre hanno provato a rinforzarsi dove ce n'era bisogno, per provare a inseguire gli obbiettivi stagionali, come Benevento, Spal e Crotone che lottano per la salvezza. Acquisti ne ha fatti anche il Verona che deve salvarsi, ma la prima uscita ufficiale non ha dato i risultati che Pecchia sperava. 

E poi c'è la Roma, protagonista suo malgrado di questo mercato per le voci che davano alcuni dei suoi giocatori più forti in uscita, pronti ad inseguire altri lidi. Prima Nainggolan, che non è ancora scontato che non vada via, poi Strootman, poi Emerson Palmieri che sembra vicinissimo al Chelsea. Londinesi che hanno messo le mani anche su Dzeko, il club di Conte sta cercando di portare a Londra entrambi i giocatori giallorossi, con un'offerta complessiva che supera i 50 milioni. Soldi che la Roma dovrà utilizzare per tornare sul mercato e dare la possibilità a Monchi di effettuare le dovute offerte alla ricerca del sostituto della punta e alla ricerca di un esterno, che al momento manca. Si parla di Sturridge del Liverpool, anche seguito dall'Inter, poi c'è il pensiero su Deulofeu del Barcellona e su Verdi del Bologna che dopo il no al Napoli si muoverà solo in estate, nel caso. 

Emerson Palmieri vuole andare via, anche perché chiuso da un Kolarov in una forma strepitosa, ma la Roma fa bene a vendere la sua punta centrale? Innanzitutto lui non vorrebbe andare via, si trova bene a Roma e alla Roma, a Londra prenderebbe un ingaggio ben superiore a quello di adesso e a 32 anni è una buona occasione, ma non avrebbe la certezza del minutaggio in campo come ha adesso. Mentre la Roma guadagnerebbe un tesoretto utile per il fair-play finanziario e altrettanto utile da reinvestire per altre operazioni di mercato, ma resterebbe senza punta centrale di riferimento e con due sostituti, Schick e Defrel, che tra infortuni, ambientamento e partite fuori ruolo non hanno ancora dato i risultati sperati ad inizio stagione.

La trattativa è ancora aperta, niente è ancora deciso, ma se dalla parte economica sarebbe un'operazione che conviene ad entrambi, dalla parte tecnica toglie concretezza all'attacco e sopratutto al progetto, perché non so quanto sia conveniente vendere il titolare dell'attacco, senza i dovuti sostituti a metà stagione e con obiettivi ancora alla portata.   

Fonte: l'autore Marco Ferraris

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.