Luka Modrić, sei tu il miglior calciatore dell’anno

Il centrocampista croato merita di vincere il titolo della FIFA come Miglior Giocatore dell'Anno per i risultati raggiunti in questa sua esaltante stagione

di Andrea D'amore
Andrea D'amore
(20 articoli pubblicati)
Modric Russia 2018

Il premio come Miglior Calciatore dell’anno è un riconoscimento prestigioso che viene assegnato a quel giocatore che si è maggiormente distinto durante la stagione per le sue prestazioni nella squadra di club e nella squadra nazionale. Le ultime dieci edizioni sono state appannaggio di soli 2 calciatori: Cristiano Ronaldo, che detiene il titolo, e Lionel Messi. Questi 2 fenomeni hanno vinto 5 volte ciascuno il titolo grazie ai risultati ottenuti con i loro rispettivi club, il Real Madrid per il lusitano e il Barcellona per l’argentino, meno per quanto raccolto con le loro nazionali. Se è pur vero che CR7ha trascinato alla vittoria del Campionato Europeo il Portogallo nel 2016 quanto racimolato con la nazionale è solo una piccola parte dei trofei raggiunti indossando la camiseta blanca. Messi con l’albiceleste può vantare solo degli onorevoli piazzamenti, tre secondi posti in Copa America e la finale mondiale persa contro la Germania nel 2014

Credo che sia arrivato il momento di spezzare questa egemonia, e premiare uno di quei giocatori spesso poco reclamizzati perché poco mediatici ma che ha dato un contributo fondamentale al suo club e alla sua nazionale per raggiungere traguardi storici. Sto parlando di Luka Modrić, il metronomo del Real Madrid e della Croazia. In questa stagione ha vinto la sua quarta Champions League con le merengues, terza di seguito, e ha trascinato con le sue giocate e il suo carisma la nazionale croata in finale al mondiale di Russia conclusosi da poco. Al termine di questa manifestazione è stato insignito del titolo di Miglior Giocatore del Torneo, mi auguro che questo sia il preludio a un riconoscimento ancora più prestigioso: il The Best FIFA Men’s Player 2018

Modrić è un giocatore umile e mai sopra le righe, si distingue in campo per la sua intelligenza tattica e per la tecnica sopraffina. Nel Real Madrid ha saputo ritagliarsi un ruolo da protagonista grazie alla costanza e alla disciplina e, seppur contornato di stelle e stelline di vario splendore, ha sempre mantenuto la sua compostezza in campo e fuori, risultando un elemento fondamentale per lo spogliatoio. Della nazionale croata poi è il Capitano indiscusso, leader e simbolo di una nazione orgogliosa e caparbia. Anche se ha commesso qualche errore durante i recenti Mondiali di Russia, nessuno dei compagni o dei tifosi ha minimamente messo in discussione il ruolo di Luka che anzi è stato apprezzato ancor di più per la sua umanità. Lui ha reagito a testa alta prendendosi le sue responsabilità e caricandosi il peso di un’intera nazione sulle spalle, la Croazia di ritorno dall’avventura mondiale lo ha proclamato eroe nazionale tributandogli insieme ai compagni tutti gli onori. Il gesto più bello durante le celebrazioni si è avuto quando un tifoso con la sindrome di down ha chiesto di poter fare un selfie con Modrić che lo ha invitato sul palco abbracciandolo e tenendolo stretto a sé durante la festa in una Zagabria vestita a festa. Un gesto di umanità che da solo esprime il valore dell’uomo Luka Modrić: un elegante esteta del calcio moderno col cuore d’oro di un bambino sopravvissuto alle bombe

Modric Zagabria 2018
Fonte: l'autore Andrea D'amore

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.