L’Italia di Mancini vince e convince: anche la Bosnia messa ko

Nonostante le difficoltà gli azzurri riescono a imporsi 2 a 1 sulla Bosnia

di Giuseppe Capano
Giuseppe Capano
(18 articoli pubblicati)
Italy v Finland - UEFA EURO 2020 Qualifi

Nella bellissima cornice dell'Allianz stadium, l'Italia riconferma il primato del girone J superando in rimonta la Bosnia per 2-1.  L'incontro era molto atteso, sopratutto per i bosniaci reduci dalla cocente sconfitta (inaspettata) contro la Finlandia. Mancini scende in campo con l'ormai consueto 4-3-3. I cambi, rispetto la gara precedente, riguardano il tridente d'attacco con Quagliarella centravanti e Bernardeschi sulla corsia esterna. Stesso modulo anche per i bosniaci, con Pjanic (assente nella scorsa partita) e Dzeko al comando dell'attacco. 

L'Italia parte subito aggressiva, già al 2' minuto sfiora il goal con Quagliarella con un bellissimo tiro a incrociare terminato di poco a lato. La partita è molto vivace e in alcuni tratti aggressiva anche grazie ai tifosi bosniaci che non hanno timore di farsi sentire. Inizialmente, gli azzurri sono molto dinamici sulle corsie esterne grazie agli inserimenti di Emerson Plamieri

Nello scorrere dei minuti, Pjanic diventa sempre più una spina nel fianco, tanto da indurre Jorginho all'ammonizione. La Bosnia cresce e al 17', un monumentale Bonucci salva sul tiro a botta sicura di Visca.  Dzeko e compagni sembrano più in palla e al 32' (con lo stesso centravanti, passano in vantaggio dopo una splendida azione corale. L'Italia ci mette un pò prima di risvegliarsi dal torpore,  e solo sul finire del primo tempo si riaffacciano alla porta con un tiro rasoterra del solito Quagliarella respinto da Sehic. 

Gli azzurri rientrano in campo sulla falsa riga del finale di primo tempo, riuscendo a pareggiare al 49', grazie a  Insigne servito da Bernardeschi, secondo centro nelle due gare di qualificazione per il fantasista napoletano, che sembra di aver trovato il giusto feeling con la Nazionale.  Il pressing degli azzurri non demorde creando numerosi pericoli. La tenacia e la voglia di vincere premia i ragazzi di Mancini andando a segno con Verratti ( non proprio un goleador) su assist del solito Insigne. 

Una vittoria che da morale e fiducia nel gruppo. Lo stesso Mancini esplicita in maniera chiara tutta la sua soddisfazione nel post gara: " La Bosnia ha tanti giocatori tecnici sapevamo che non era facile, non è facile vincere partite del genere ma nel secondo tempo abbiamo dominato e questo ci rende felici".  

Fonte: l'autore Giuseppe Capano

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.