L’Inter mette il turbo: 3 a 0 al Frosinone e giocatori ritrovati

La squadra di Spalletti vince grazie alla doppietta di Keita e al gol di Lautaro Martinez

di Giuseppe Colicchia
Giuseppe Colicchia
(70 articoli pubblicati)
Keita e Politano

LA PARTITA

Fin dall'inizio della partita l’Inter sembra essere entrata in campo con le idee chiare e con la cattiveria giusta che ci vuole per affrontare questo tipo di avversari. Riesce a portarsi in vantaggio già nei primi dieci minuti di gara: Keita trova la sua prima rete in maglia nerazzurra liberandosi di un paio di difensori con le sue finte e freddando Sportiello col suo sinistro. Per il resto del secondo tempo la squadra di Spalletti continua a tenere il possesso del pallone e a controllare la gara. Alla ripresa arriva il raddoppio: su cross di Keita dalla sinistra, Lautaro Martinez trova un gran gol di testa. La ciliegina sulla torta nella partita di Keita arriva all’ 82’: l’attaccante senegalese realizza una doppietta battendo il portiere dopo un bel passaggio di Politano.

 I PROTAGONISTI: BORJA DIRIGE E LE ALI VOLANO

Handanovic è stato determinante con una sola parata ma molto importante perché ha evitato il pareggio del Frosinone sull’unica vera palla gol creata dagli uomini di Longo. Borja Valero da mediano nel 4-3-3 disegnato da Luciano Spalletti detta i ritmi, ruba palloni, lancia per i compagni ed è determinante per il risultato ottenuto dalla squadra. I due attaccanti esterni mettono il turbo, creano occasioni da gol e segnano. Lautaro sfrutta bene la sua chance da titolare, realizza un gol e nel complesso mette la sua forza e la voglia di lottare su ogni pallone al servizio della squadra.

LE SCELTE DI SPALLETTI

In vista di un filotto molto impegnativo di partite che potrebbe essere decisivo per i risultati di fine stagione, il tecnico nerazzurro applica una parziale rotazione degli interpreti. In difesa le scelte sono abbastanza obbligate per quanto riguarda i terzini; De Vrij ritrova una maglia da titolare a fianco di Skriniar. Borja Valero sostituisce lo squalificato Brozovic, Gagliardini fa riposare Vecino e Nainggolan mette minuti importanti sulle gambe dopo gli ultimi infortuni. In attacco Spalletti si affida a Lautaro Martinez al posto di Icardi, conferma Politano sulla destra visto il suo straordinario momento di forma e a sinistra lancia Keita al posto di Perisic. Le scelte risultano abbastanza azzeccate, i giocatori che avevano bisogno di fiducia e di ritrovare il gol riescono a trovarlo e chi ha riposato sarà pronto già da mercoledì sera per l’incontro di Champions League contro il Tottenham.

TIFOSI INTERISTI SEMPRE PRESENTI

Anche in questa occasione San Siro ha risposto “presente”. Il totale degli spettatori presenti Sabato sera è di 63.645. Numeri impressionanti se si pensa al valore dell’avversario affrontato dall'Inter. Lo stesso Spalletti non ha perso occasione per elogiarli già nella conferenza prepartita:  "I nostri tifosi che si giochi contro il Milan, il Barcellona, il Genoa o il Frosinone usano sempre la stessa garra. Basta che c’è l’Inter per dare il massimo, per poter indossare questa maglia dobbiamo essere come loro, altrimenti non la meritiamo".

L'urlo di Lautaro
Fonte: l'autore Giuseppe Colicchia

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.