L’Inter deve ritrovare Nainggolan per tornare se stessa

L'ex centrocampista della Roma vive un momento interlocutorio e non così semplice ma dalla sua "riscoperta" passa il riscatto interista

di Leandro Malatesta
Leandro Malatesta
(128 articoli pubblicati)
FC Internazionale Training Session

Era il 2 maggio 2018 quando uno straordinario Radja Nainggolan metteva a segno la doppietta che nei minuti finali di Roma-Liverpool regalò a tutti l'illusione di prolungare ancora quella sfida fino ai tempi supplementari, speranza che si infranse al fischio finale dell'incontro lasciando così grande delusione in casa giallorossa ma al contempo la sensazione di avere dei calciatori in grado di prendersi sulle spalle la responsabilità di fare grandi cose anche con la giusta dose di carattere e coraggio. Da allora è trascorso quasi un anno e tante cose sono cambiate. Su tutte il Ninja non "lotta" più con la Roma ma offre i propri servigi alla corte dell'impero Suning. 

Il dato è che però non solo il colore della maglia è mutato ma lo stesso centrocampista belga è sembrato aver intrapreso un sentiero non troppo lineare. Lasciando perdere situazioniextra -campo, che a dir la verità avevano caratterizzato già il periodo romanista, ciò che manca in maniera più nitida sono gli occhi della tigre che ne hanno fatto un lottatore ed un leader ai tempi della sua permanenza nella Capitale. Ciò di cui la squadra di Spalletti avrebbe bisogno è proprio la personalità di giocatori che sanno fare la cosa giusta al momento giusto con un pallone tra i piedi. Nainggolan proprio con l'attuale allenatore interista ha vissuto il proprio periodo migliore alla Roma dove goal e assist arrivavano copiosi. La possibilità di recuperare quell'esperienza c'è ma le variabili ovviamente rispetto ad allora sono cambiate. 

Come fosse un annuncio su di un quotidiano l'Inter ha bisogno di ricercare e di trovare il miglior Radja. AAA cercasi Nainggolan perché il ragazzo non può aver smarrito del tutto le proprie qualità migliori, sembra piuttosto trovarsi a vivere un momento passeggero (come capita a tutti nella vita) in cui le solite cose trovano una insolita fatica nel venire a galla. In casa neroazzurra si vive un periodo complicato ma le fasi complesse permettono anche di far crescere una squadra ed una società che ne può uscire più forte così come siamo certi ne uscirà più forte il Ninja.

Bologna FC v FC Internazionale - Serie A
Fonte: l'autore Leandro Malatesta

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.