Le linee guida del mercato rossonero

Il Milan impegnato in 2 competizioni non dovrà avere per forza una rosa molto corposa, basteranno 25 giocatori come da dettami della Lega di Serie A

di Luca95 Meringolo
Luca95 Meringolo
(108 articoli pubblicati)
Juventus v AC Milan - Italian Supercup

L'estate rossonera multa considerevolmente. Infatti tramite l'accordo con l'UEFA, nonostante il bilancio 2019 chiuderà con un passivo tra gli 80 e i 100 milioni,  il "diavolo" potrà discutere il settlement agreement in primavera con un periodo di controllo di circa 3 stagioni (quindi eventualmente break-even spostato dal 2021 al 2022 o 2023).

Ma tramite l'accordo di ieri il Milan non ha necessità di vendere, o meglio lo deve fare ma solo in alcune situazioni. Donnarumma se sarà ceduto al PSG potrebbe portare una plusvalenza di circa 55/60 milioni cash (Areola non convince). In questo modo Reina sarebbe il titolare, Plizzari il secondo in rampa di lancio e si potrebbe trovare tranquillamente un 3° portiere che prenda meno di Antonio Donnarumma. In questo modo ci sarebbe un risparmio di circa 14 milioni d'ingaggio lordi. 

In difesa la fascia destra è abbondantemente coperta con Calabria e Conti, a sinistra se dovesse veramente arrivare Theo Hernandez partirebbero 2 tra Strinic, Laxalt e Rodriguez (i primi 2 favoriti, addirittura con Strinic che è stato preso a 0 si farebbe una piccola plusvalenza). Il problema attualmente è rappresentato nel pacchetto di difensori centrali con i soli Musacchio e Romagnoli a disposizione.  Con Caldara che rientrerà a Novembre serve almeno un altro difensore centrale (Lovren o un altro). 

A centrocampo attualmente  il Milan ha solo 6 centrocampisti (Kessie, Biglia, Krunic, Calhanoglu, Paquetà, Bonaventura).  Se veramente il modulo di riferimento di Giampaolo fosse il 4312 servirebbero almeno 8 centrocampisti considerando che Bonaventura esattamente come Caldara rientrerà a Novembre.  In questo settore potrebbe esserci una vera e propria rivoluzione, attualmente gli unici sicuri di restare sembrano essere Paquetà e Calhanoglu. Biglia potrebbe partire ( Non sarebbe male inserirlo nella eventuale trattativa per Veretout), almeno per una cifra sui 7 milioni in modo da non generare minusvalenze. Personalmente non cederei Kessie. E' uno dei pochi a centrocampo che ha dinamismo, forza fisica e abilità nell'inserimento, inoltre dovrebbe essere ceduto ad una cifra superiore ai 28 milioni pagati per acquistarlo.  Molti parlano di cessioni ma se da un lato portano plusvalenze dall'altro invece la squadra si indebolirebbe troppo e rischierebbe di perdere punti vitali per strada.  Si parla di Praet ma servirebbe anche un altro centrocampista titolare (Ceballos/Torreira o un altro) . Inoltre se venissero ceduti Kessie e Biglia servirebbero i loro sostituti. 

L'attacco sarà probabilmente il reparto con meno rivoluzione. il Milan ha attualmente 6 attaccanti (Piatek, Cutrone, A.Silva, Suso, Borini, Castillejo) nello schema di Giampaolo ne basterebbero 4/5 . Piatek è intoccabile, si dice che Giampaolo punti a rilanciare A.Silva. Personalmente terrei Cutrone, sarebbe il perfetto vice Piatek. Il maggior indiziato a partite sembrava Suso ma a metà Luglio scadrà la clausola di 40 milioni. Potrebbe essere ceduto per una cifra sui 30 milioni anche per questioni tattiche.  Se Il Milan riuscisse a cedere anche Borini per 10 milioni (una nuova offerta dalla Cina?) e Castillejo sui 15/18 milioni si avrebbero i fondi necessari per puntare ad una seconda punta ( Si parla anche  di Schick che potrebbe arrivare ma solo in prestito).  Da fare una premessa: attualmente il Milan tra le partenze dei parametri 0 e il ritorno di Bakayoko al Chelsea ha risparmiato circa 23 milioni d'ingaggio lordi. L'abbattimento dei costi è importante ma servirà anche far crescere il fatturato (Un ruolo chiave deve averlo Gazidis portando degli sponsor) ma soprattutto servirà far crescere il fatturato (Saranno necessari i 50 milioni della Champions League), altrimenti anche l'esercizio 2020 prevederà perdite superiori ai 30 milioni (Limite consentito dal FPF). 

Inoltre c'è la considerazione più importante, occhio alle cessioni, cedere calciatori senza che vengano degnamente sostituiti sarebbe l'errore più clamoroso che rischierebbe il fondo Elliot. 

Fonte: l'autore Luca95 Meringolo

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.