Lazio, l’aquila non vola più: ripartire dall’attacco per tornare a sognare

Dopo aver perso le ultime tre di campionato e il primo posto nella classifica dei goal segnati, si riparte dall'Europa League per riprendere morale e fiducia

di Alessio Russo
Alessio Russo
(5 articoli pubblicati)

Alla vigilia della partita di andata di Europa League in casa dei romeni della Steaua Bucarest l'allenatore della Lazio Simone Inzaghi ha parlato di momento no per la sua squadra, che non vince in campionato da 3 giornate e che non incanta più sotto il punto di vista del gioco. Ma cosa c'è dietro la crisi dei Biancocelesti?

Sicuramente come riferito da Inzaghi la forma fisica è in calo e la situazione ambientale, che come è risaputo non è idilliaca, si ripercuote sul rendimento dei giocatori. Se a questo ci aggiungiamo pure il caso Felipe Anderson scoppiato nell'ultima settimana (si parla di una lite tra lui e l'allenatore laziale alla fine del posticipo di lunedì sera scorso con il Genoa, anche se ora sembrerebbe tutto chiarito), tutto questo non fa che minare le certezze di uno spogliatoio che esclusi alcuni giocatori di esperienza, non è mai stato abituato ad una posizione di classifica così importante. 

Ma parlando sotto un punto di vista prettamente tecnico ciò che non funziona più nella Lazio parrebbe la fase offensiva, considerando che l'ex migliore attacco della Serie A ha messo a segno "solamente" 3 goal nelle ultime 3 di campionato. Tutto questo è dovuto in primis ad un calo di forma del duo offensivo Luis Alberto-Immobile che ci avevano deliziato con giocate e goal in tutto il girone di andata del campionato (escludendo le prime due giornate del ritorno).  Ma non solo loro hanno abbassato il  rendimento, anche il il gioiello serbo centrocampista di Lotito Milinkovic-Savic che aveva attirato a sé le sirene di mezza Europa (si parlava delle due squadre di Manchester, Barcellona e Juventus) non sta più rendendo come al solito. 

Chissà se con il riposo di questa sera, con il solo Milinkovic costretto al tour de force (con Immobile che dovrebbe partire dalla panchina per fare posto al bomber di coppa Caicedo e con Luis Alberto nemmeno convocato), la Lazio tornerà a vincere e convincere già dal prossimo incontro di Serie A in programma alle 20.45 di Lunedì sera all'Olimpico contro l'Hellas Verona, per tornare a sognare quel posto in Champions League che i Biancocelesti non vedono da tempo.  

Fonte: l'autore Alessio Russo

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.