L’Ajax domina a Torino ed elimina la Juve dalla Champions

L' Ajax vince 2-1 a Torino e vola in semifinale di Champions League con una grandissima prova

di Mario giovanni Cardamone
Mario giovanni Cardamone
(187 articoli pubblicati)
Eroe della serata di Torino

L'Ajax così come aveva fatto a Madrid espugnandolo , vince anche a Torino e si qualifica meritatamente in semifinale di Champions League. L'Ajax si è dimostrata una squadra piena di idee, geometrie e guizzi tali da eludere la difesa juventina in più di un'occasione e se alla fine il tabellino recita 1-2 esterno per i lancieri grandi meriti sono da attribuire a Szczesny il quale ha tenuto a galla con due prodigi la diga juventina poi franata sul colpo di testa mortifero di De Ligt al 67'.

Prima infatti sull'1-1 frutto del vantaggio bianconero al 28' di Cristiano Ronaldo di testa su corner di Pjanic e il pareggio dei lancieri al 34' con Van De Beek su dormita della difesa juventina nel secondo tempo Szczesny è stato decisivo su Ziyech al 52'e poi al 58' su Van de Beek è volato a deviare sopra la traversa e poi ci ha messo una pezza Pjanic a negare un facile tap-in di Ziyech al 63'.

Ma al 67' De Ligt di testa ha superato Szczesny su corner magistralmente calciato da Schone e sancito il predominio della nidiata terribile di Ten Hag con il goal dell'1-2. La Juve è scomparsa dal campo in tutto il secondo tempo e a nulla sono valsi gli innesti di Cancelo e Kean per ravvivare la Juve anzi l'involuzione fra primo e secondo tempo ha causato la rovinosa sconfitta non preventivabile ad inizio match. L'Ajax si dimostra corsaro e una squadra da favola e approda a gonfie vele alle porte del sogno chiamato finale ora sotto a chi tocca in semifinale Tottenham o Manchester City da affrontare a testa alta per poi stupire ancora e andare a Madrid a giocarsi il titolo di regina d'Europa.

La Juve fallisce il suo obiettivo principale anche avendo fra le sue file da quest'anno il re di questa manifestazione che il suo l'ha fatto non supportato dal resto della squadra ben al di sotto degli standard consueti quindi Cr7 non è bastato per fare un cammino trionfale in Europa e tutto ciò deve far riflettere la dirigenza bianconera.

Fonte: l'autore Mario giovanni Cardamone

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.