L’Adriese allunga e vede la serie C, mentre il Modena rallenta ancora

Delude anche la Reggio Audace, beffata in casa dall'Adrense e dall'arbitraggio, mentre la Pergolettese ritorna sotto la capolista gialloblu

di Alan paul Panassiti
Alan paul Panassiti
(398 articoli pubblicati)
Modena FC v AC Cesena - Serie B Playoffs

Ultimo turno anche nei gironi C e D prima della sosta natalizia (si riprenderà solo il 6  Gennaio). Nel gruppo  C vola l'Adriese, che ha allungato ancora, mentre nel gruppo  D il Modena frena.

L’ultimo turno prima della sosta invernale si chiude con un’altra vittoria per la capolista Adriese, che s’impone sul campo del Levico Terme solo al 90′ grazie a una rete di Aliu.  La svolta della partita, dopo un primo tempo piuttosto avaro di emozioni, arriva nella ripresa: il Levico Terme resta in 10 al 5′ per via dell’espulsione del difensore Bagatini e l’Adriese può giocare per quasi un tempo in superiorità numerica. Il gol arriva solo nel finale, come contro il Sandonà grazie ad un calcio di rigore. Santi se lo guadagna, Aliù lo mette in rete. E l’Adriese può volare in paradiso.

Alle sue spalle, sale al secondo posto l’Union Feltre, corsaro per 2-0 sul campo del Clodiense fanalino di coda.  La Clodiense chiude l'anno ed il girone di andata nel peggiore dei modi. Troppo forte l'Union Feltre, troppe defezioni in casa granata per pensare ad un esito diverso del match che, comunque, è rimasto in equilibrio fino ad un quarto d'ora dalla fine.   Dopo un primo tempo combattuto, l a ripresa inizia con un'altra grande occasione al 9': tiro da distanza ravvicinata di Farinazzo che Corasaniti respinge di piede. Poi è monologo Feltre. Gran tiro di Salvadori, deviato in corner da Camerlengo al 27', preludio al gol che arriva al 31': cross dalla trequarti, colpo di testa di Calì che picchia sulla traversa, riprende lo stesso attaccante che sempre di testa mette in porta. La Clodiense cede di schianto e l'Union Feltre raddoppia al 36': pennellata su punizione di Franchini, Camerlengo si distende ma non ci arriva ed è il 2-0 che chiude il match. La squadra di Andreolla insiste alla ricerca di un terzo gol e lo sfiora ma non trova con Crivaro quando sul "Ballarin" sono già scese le tenebre.

Il Campodarsego si prende la terza piazza battendo 3-2 il Cjarlins Muzane e scavalcando in classifica l’Arzignano (2-2 in rimonta contro il Chions). Importante colpo per il St. Georgen sull’Este per respirare in basso alla classifica, male Trento (sconfitto a Belluno) e Tamai (nettamente superato in casa per 3-0 dal Virtus Bolzano).

Nell’ultima giornata d’andata del Girone D di Serie D, frena la capolista Modena, che pareggia 0-0 in casa del San Marino. 

Il Modena F.C. 2018 non riesce a perforare il bunker del San Marino sul terreno di gioco pesante e accidentato del Todoli di Milano Marittima.
Dopo un lungo stop per un infortunio all'assistente arbitrale, nel finale di gara i canarini protestano per un vistoso fallo di mano di un difensore locale nell'area di rigore del San Marino, che non viene ravvisato dal direttore di gara.

Non si lascia sfuggire questa ghiotta occasione di riavvicinarsi alla vetta la Pergolettese che stende 3-0 il Sasso Marconi.  Con un perentorio 3 a 0 e una prestazione di spessore, la Pergolettese si riscatta dalla immeritata sconfitta di Modena e, approfittando del pareggio della capolista, gli rosicchia due punti portandosi a meno 3 dal vertice della classifica. Mister Contini temeva molto la gara contro il Sasso Marconi, reduce da una serie positiva di risultati, conditi da ottime prestazioni di squadra, e anche a Crema ha dimostrato di essere una compagine coriacea, che gioca le sue gare senza timori reverenziali contro chiunque. C’è voluta una prestazione sopra le righe da parte di tutta la compagine capitanata oggi da Piras, per aver ragione degli avversari emiliani, mettendo in campo molta determinazione, corsa, concentrazione e voglia di arrivare al risultato pieno.

Perdono invece terreno il Reggio Audace che cade in casa contro l’Adrense  e il Vigor Carpaneto, 1-1 contro il Pavia. La squadra di Antonioli rimane ferma a 31 punti  (e contesta vivacemente l'arbitraggio) mentre quella di Rossini sale a 28 a pari merito con Fanfulla e Fiorenzuola, entrambe corsare rispettivamente contro Ciliverghe e Mezzolara.

AC Reggiana v Spal - Lega Pro
Fonte: l'autore Alan paul Panassiti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.