L’addio del principe Alberto Aquilani

l'ex centrocampista della Roma dice ufficialmente addio al calcio giocato

di Luca95 Meringolo
Luca95 Meringolo
(108 articoli pubblicati)
Parma v Roma

Alberto Aquilani ha appeso ufficialmente gli scarpini al chiodo, ormai è diventato ufficialmente un ex calciatore. Ormai non giocava da un anno, ma adesso ha veramente deciso di abbandonare il calcio giocato. 

Una carriera quella di Alberto Aquilani partita bene ma poi si è un po perso per strada. Il centrocampista soprannominato il Principe per la sua somiglianza con Giuseppe Giannini nasce a Roma nel Luglio del 1984. Cresce nel settore giovanile della Roma e debutta in Serie A in un Roma Torino 3-1 del 2003. 

Dopo un anno in prestito alla Triestina, dal 2004 al 2009 è uno dei punti di riferimento della squadra capitolina. Con la maglia giallorossa mostra tutte le sue qualità, disputa 149 partite, segna 15 gol e colleziona 2 Coppe Italia e una Supercoppa Italiana.  Purtroppo già in giovane età il centrocampista mostra molti problemi a livello fisico. Nell'estate del 2009 passa al Liverpool per 20 milioni di euro e lì colleziona 28 partite e realizza 2 gol.  Viene prestato alla Juventus di Del Neri dove colleziona 34 presenze e realizza 2 gol. Nonostante sia uno dei migliori di quella stagione la Juventus non lo riscatta e passa sempre in prestito al Milan di Allegri la stagione successiva. In rossonero parte bene ma anche qui non riesce ad affermarsi come titolare e il Milan non lo riscatta dopo aver disputato 31 partite e 1 gol. 

Dopo 3 anni tribolati passa alla Fiorentina dove finalmente grazie a Montella trova un nuovo equilibrio. Si esalta nel centrocampo tecnico della "Viola" e colleziona 105 partite 15 gol. Dopo Firenze ricomincia il peregrinare di Aquilani che gioca con Sporting Lisbona, Pescara, Sassuolo e Las Palmas. Aquilani ha collezionato anche 38 presenze e 5 gol con la Nazionale Italiana. Un calciatore che senza infortuni avrebbe potuto giocare di più e collezionare molti più riconoscimenti. Forse il suo più grande errore è stato lasciare Roma, nella città capitolina veniva considerato il 3 idolo dei tifosi dopo Totti e De Rossi, nelle altre squadre tranne a Firenze è stato purtroppo per lui solo uno dei tanti. 

Fonte: l'autore Luca95 Meringolo

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.