La viola ed il mercato “creativo”: altro campionato anonimo assicurato

Anche quest’anno la squadra viola sembra non voler investire più di tanto sul mercato, puntando su giocatori emergenti col rischio di toppare ancora una volta.

di Nicola Pintus
Nicola Pintus
(18 articoli pubblicati)
Corvino

La Fiorentina sembra proprio aver cambiato registro per quanto riguarda il mercato. Dopo aver incassato cifre considerevoli l’anno scorso, tra le cessioni di Bernardeschi, Vecino, Kalinic, Borja Valero (solo per questi un ricavo di circa 90 milioni) e così via, investendo poi qualcosina comprando il Cholito Simeone, Benassi e Pezzella (per una spesa totale di 37 milioni), quest’anno invece sembra intenzionata a non vendere i suoi “pezzi pregiati” (Chiesa su tutti) ma allo stesso tempo non investire cifre importanti. Da tifoso viola tutto questo mi fa rabbrividire, al solo pensiero di un altro campionato anonimo (come i due precedenti).

La linea viola di quest’anno infatti sembrerebbe puntare su un mercato che, dalle stesse parole usate in conferenza stampa dal tecnico gigliato Pioli (con un velo di rassegnazione a dirla tutta), sia “creativo”, con l’obiettivo di rimanere competitivi a dispetto delle cifre che ormai circolano intorno al mondo del calcio. In parole povere comprare con pochi soldi giocatori potenzialmente promettenti per poi farli diventare dei talenti cristallini e poterli rivendere a cifre spropositate, facendo ottenere alla società viola cospicue plusvalenze. Più facile a dirsi che a farsi insomma.

Da questo mercato sono così arrivati Lafont, portiere giovanissimo francese preso dal Tolosa che allo stato attuale risulta il più alto investimento fatto sinora (9 milioni), il difensore Ceccherini prelevato dal Crotone ed il brasiliano Gerson in prestito secco dalla Roma. Tra i giocatori “sconosciuti” (chiedo scusa ma il loro nome in Italia non dice ancora niente), si sono accasati quest’anno con la maglia gigliata il difensore slovacco Hancko ed il centrocampista danese Norgaard. Tutti giocatori senz’altro validi e dalle prime uscite amichevoli potenzialmente utili per la causa viola, ma a mio dire non sufficienti per ambire ad un ritorno in Europa della Fiorentina.

Sembra che l’esperienza dell’anno scorso non sia bastata per far capire a Corvino e a tutta la società viola che questo modo di fare mercato non paga. Veretout è stato senz’altro una bella sorpresa, arrivato a Firenze da semi-sconosciuto ed ora padrone incontrastato del centrocampo gigliato, come anche Milenkovic, ma sono state due scommessa vinte su purtroppo tante altre perse: parlo di Gil Dias, di Bruno Gaspar, Maxi Olivera, Sanchez, Sportiello, Eysseric. Nella lista negativa andrebbe messo anche Saponara ma il suo discorso è secondo me diverso, perché tra infortuni e poca fiducia del mister non gli è stata ancora data la possibilità (e penso non l’avrà dato che sembra sul piede di partenza) di potersi esprimere con tutto il suo potenziale, mostrato invece ai tempi dell’Empoli.

Quale potrebbe essere quindi la soluzione? Certo a mio dire riprendere Corvino come direttore generale dopo le brillanti stagioni del duo Pradè-Macia non è stata proprio una mossa azzeccata (le minestre riscaldate del resto non sono mai una buona soluzione). Penso servi un rinnovamento alla base, come ha fatto la Roma prendendo Monchi che, con la sua rete di collaboratori di mercato, scova talenti calcistici in tutto il mondo (non a caso lo chiamano il “re delle plusvalenze”).

Detto questo cari tifosi viola aspettiamoci purtroppo un altro anno anonimo come i precedenti, perché le premesse sembrerebbero vertere su quella strada (anche se sarei ben felice di essere smentito). Salvo miracoli ovviamente, come ad esempio l’esplosione improvvisa di Montiel (giovanissimo talento spagnolo di 18 anni comprato dal Mallorca) che potrebbe fare lo stesso percorso di Mbappé nel Monaco, o magari sperare (sarebbe davvero triste questo) in una squalifica della Uefa inferta a qualche squadra, che ci facesse guadagnare posizioni in classifica (TAS ovviamente permettendo!).

Montiel
Fonte: l'autore Nicola Pintus

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.