La Spagna chiama, CR7 risponde: è 3-3 tra Spagna e Portogallo

Spettacolare pareggio tra due delle favorite del Mondiale, con Cristiano Ronaldo mattatore assoluto con una fantastica tripletta

di Stefano Boffa
Stefano Boffa
(164 articoli pubblicati)
Portugal v Spain Group B - 2018 FIFA Wor

Pareggio pirotecnico nel big match del gruppo B, giocatosi all'Olimpico Fist di Sochi, tra il Portogallo campione d'Europa in carica e la Spagna, due delle principali favorite della competizione. 

Nonostante gli avvenimenti che hanno caratterizzato la vigilia della sfida (l'esonero last-minute di Lopetegui in favore di Hierro), la Spagna ha disputato una gara autorevole, anche se nel finale ha peccato fatalmente di presunzione, buttando alle ortiche una vittoria che pareva ormai in mano. Tutto questo grazie alla prova monstre di uno dei giocatori più attesi della rassegna iridata: Cristiano Ronaldo, in arte CR7, che ha tenuto a galla i suoi grazie ad una tripletta fantastica, mettendo una pezza importantissima che potrebbe valere anche un futuro primato nel girone.

A partire forte è proprio il Portogallo, con l'asso madridista Ronaldo che si fa sgambettare in area dal suo ingenuo compagno di club Nacho; rigore assegnato dall'arbitro Rocchi e trasformato dallo stesso numero 7 portoghese, che sblocca la partita al 4'. La reazione della Spagna non si fa attendere e, al 24', Diego Costa riesce subito a trovare il gol del pari dopo una splendida azione personale con conclusione vincente dal limite dell'area (anche se, forse, il gol sarebbe viziato da un fallo dello stesso Costa su Pepe ad inizio azione non ravvisato né da Rocchi e né dal VAR). Due minuti più tardi, la Spagna va vicina al gol del sorpasso con il fantasista del Real Madrid Isco, bravo a raccogliere palla sul vertice sinistro dell'area di rigore e a tentare di sorprendere Rui Patricio con una conclusione improvvisa, che però si stampa sulla traversa, con il pallone che dopo rimbalza leggermente al di qua della linea di porta. Quando sembrava che la Spagna potesse trovare il gol del vantaggio (occasione mancata da Iniesta al 35', con la girata del catalano che esce fuori di un niente), ecco che, a sorpresa, al minuto numero 44, è ancora il Portogallo a colpire, complice un errore marchiano del portiere spagnolo De Gea, che si fa sfuggire da mano una conclusione centrale e, francamente, non irresistibile da parte di Ronaldo dal limite dell'area, il quale permette ai lusitani di chiudere il primo tempo in vantaggio per 2-1.

Gli uomini di Hierro iniziano la ripresa con un piglio molto più aggressivo nel disperato tentativo di ribaltare il punteggio il più velocemente possibile. Strategia che funziona, visto che il pareggio arriva al minuto numero 55, grazie ad un calcio di punizione ben battuto da David Silva dalla trequarti che pesca un puntuale Busquets sul secondo palo, il quale, con una splendida sponda, riesce a servire l'accorrente Diego Costa al centro dell'area di rigore che non sbaglia. Il 2-2 durerà giusto tre giri di orologio, con Nacho bravo a trasformare una palla vagante sul vertice destro dell'area di rigore in un gol favoloso che vale il sorpasso, sfruttando anche l'aiuto dei due legni della porta. Il Portogallo sembra accusare pesantemente il terrificante uno-due spagnolo, andando in costante difficoltà nel pressing a causa dell'ottimo palleggio spagnolo e rischiando in un paio di occasioni di subire il quarto gol con Diego Costa e il subentrato Iago Aspas, ma, quando la gara sembrava avviata verso il 3-2, ecco che arriva la svolta salvifica per i portoghesi: Piqué atterra ingenuamente Ronaldo al limite dell'area e sarà lo stesso CR7 a trasformare in maniera magistrale il calcio di punizione che vale il pareggio al minuto numero 88 per gli uomini di Fernando Santos. Nel finale c'è giusto il tempo per l'occasione del clamoroso sorpasso con il neo-entrato Quaresma, ma è bravo Ramos ad immolarsi sulla conclusione dell'esterno portoghese.

Finisce così una partita spettacolare ed emozionante che sa molto di beffa per gli spagnoli, i quali hanno peccato di supponenza nel momento chiave della partita, permettendo ad un Portogallo moribondo di trovare un pari tutto sommato giusto, grazie alle giocate decisive di un CR7 sempre più inarrestabile e da Pallone d'Oro. 

Fonte: l'autore Stefano Boffa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.